Falcone (Pizzo) marettimo - pizzo falcone - punta troia - marettimo

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota vetta/quota massima (m): 686
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: pulici
ultima revisione: 06/05/09

punti appoggio: marettimo

note tecniche:
Come da altri efficacemente evidenziato "l’isola non è altro che una montagna di 700mt piantata in acqua. Differentemente da molte isole siciliane Marettimo non è vulcanica ed è costituita in gran parte da roccia calcarea e dolomitica. La parte posteriore dell’isola è interamente dolomitica ed a strapiombo sul mare e per questo molto frequentata da arrampicatori. Se vi troverete un giorno in quota con la vostra bici ed una coltre di nubi avvolgerà il paese tanto da celare il mare, cosa non rara d’inverno, vi sembrerà di stare sulle Dolomiti…assolutamente incredibile".

descrizione itinerario:
Dalle ultime case poste a NO del paesino di Marettimo diparte uno stradello lastricato (cartello "Case Romane") che dopo bei tratti nel bosco di pini porta alle stesse (2 ruderi più curioso edificio simile a chiesetta greca). Da lì prendere il sentiero di sx (più interessante) che porta dopo 30/40 mn ed un lungo mezzacosta ad una selletta da cui si raggiunge in 10 min il pizzo. Paesaggio incerdibile ma attenzione alla nuvole che spesso investono da N la montagna al mattino. Ridiscesi, poco sotto la selletta prendere il panoramicissimo ed esposto sentiero che porta a Punta Troia, ai piedi del caastello normanno. Colori del mare incantevoli. Da lì ripercorrere un pezzetto in salita (il più esposto, ma sentiero suff. largo) e poi prendere in direzione Marettimo (1h15/1h30 da Punta Troia).