Dure (Tète) da le Pontet

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1940
quota vetta/quota massima (m): 2629
dislivello totale (m): 690

copertura rete mobile
tim : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura
altri : 0% di copertura

contributors: robert Marmontain13
ultima revisione: 12/03/10

località partenza: le Pontet (Larche , 04 )

punti appoggio: gta a larche

cartografia: igm f 78 colle della maddalena igc 1:50.000 valli maira e stura

bibliografia: dal colle della maddalena al monviso

note tecniche:
La Tete Dure è una piatta sommità della piccola costiera del Bec du Lièvre che si allunga parallela allo spartiacque principale ,dal quale separata dall'ampio Col de la Gypière d'Oronaye .Breve itinerario percorribile anche con poca neve. Bello il panorama sulla vicina e slanciata piramide rocciosa de la Meyna sull'Oronaye e sulla catena laterale sx della Vallée de l'Ubayette (Tete de Fer Siguret)

descrizione itinerario:
Da Pontet si raggiunge il vicino fabbricato dove si stacca sulla ds una stradina di cui si segue inizialmente il tracciato in direzione nord ovest,si prende quota sull'ampia china denominata les Cotes e si raggiunge il vallon Rèmy chiuso a tenaglia tra la Tete dure e le asperità rocciose delle aguillettes , oltre le quali spicca il Bec du Lièvre.Lasciate a ds le baite omonime puntare con un traverso verso sx dove vi è un'antenna 2350 mt puntare verso nord su pendii un pò sostenuti verso la cima che si raggiunge con gli sci ai piedi.
In discesa conviene scendere direttamente sulla Route National del Colle poco sopra l'ultimo tornante (1900m circa). Si evita in questo modo un lungo e noioso traverso.