Chardonet, Seleina, du Tour (Colli) traversata da Argentière

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Tutte
quota partenza (m): 1250
quota vetta/quota massima (m): 3323
dislivello totale (m): 1105

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: brusa
ultima revisione: 17/03/16

località partenza: Argentière (Chamonix-Mont-Blanc , 74 )

punti appoggio: ref. d'Argentière 2771 m

note tecniche:
È una super classica scialpinistica del Monte Bianco. Si può abbinare facilmente alla salita di altre punte (Aig. du Tour ad esempio).

descrizione itinerario:
Da Argentiere si prendono i due tronconi della funivia che sale fino all'Aig. des Gr. Montets 3297 mt. Si scende sul versante est abbandonando quasi subito le piste di sci. Prestare la dovuta attenzione, ricordandosi che si sta transitando su un ghiacciaio crepacciato. Giunti al pianoro del ghiacciaio d'Argentière, traversare senza pelli fino al pendio che da accesso al col du Chardonnet. Il primo tratto è molto ripido e coltelli/ramponi possono far comodo. Giunti al colle bisogna scendere un 60 mt molto ripidi. In loco si trova l'ancoraggio per effettuare una doppia (eventualmente le guide posizionano anche una corda fissa). In caso di affollamento, si può effettuare una doppia anche poco più in alto raggiungendo uno sperone a nord del colle. Si scende in seguito cercando di rimanere il più alti possibili alla propria sx prima di dover ripellare in direzione della Fenetre de Saleina (ultimi 100 mt ripidi). Senza perdere dislivello, dalla Fenetre, si punta al Col superiore di Tour percorrendo un dolce falsopiano. Bypassate le elementari roccette del colle, si scende tenendo la sx idrografica per cercare di stare lontano dalla zona crepacciata del ghiacciato du Tour. Solitamente questa zona è molto tracciata e battuta da moltissimi skialper. Attenzione: pendii ripidi! Giunti a Le Tour, una navetta gratuita permette di tornare a Argentiere.