Machaby (Corma di) Urca Urca

difficoltà: 6a+ / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 400
sviluppo arrampicata (m): 430
dislivello avvicinamento (m): 50

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
tim : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 100% di copertura

contributors: marco76
ultima revisione: 22/03/10

località partenza: Arnad (Arnad , AO )

note tecniche:
Via principalmente di placca, discretamente continua nelle difficoltà, protetta abbastanza bene, che non presenta mai un attampicata molto esposta.
Per via dei vari tetti, richiede oltre ad una discreta capacità di arrampicata in placca anche una discreta atleticità ed un minimo di resistenza visto il numero di tiri e lo sviluppo.
Da segnalare che nella targhetta alla base, è indicato "6a+, 5a obbligatorio", ma dopo la recente richiodatura parecchi passi che prima erano azzerabili, non lo sono più (Si vedono ancora le tracce dei vecchi spit mlto vicini), e la difficoltà obbligatoria è ora intorno al 5c.
Il tetto di 6c può essere passato aiutandosi con fettucce.
Sulle vecchie relazioni sono indicati 12 tiri, ma con la richidatura sono stati scombinati e ora sono 13.

Roccia: Ottimo gneiss, caratteristico della zona di arnad, in alcuni tiri incredibilmente abrasivo.

Avvicinamento: giunti ad arnad sotto al caratteristico paretone, si posteggia l'auto vicino all'osteria, facendo attenzione a non bloccare i passaggi ai contadini. Vicino all'osteria, si trova un ponte in pietra che attraversa i prati e conduce al sentiero di avvicinamento al settore "Case Fare", da non confondere con il sentiero che porta al settore principale del paretone situato vicino alla statale.
Si sale per per circa 5-10 minuti fino a giungere ad un tratto pianeggiante caratterizzato da muri a secco e vecchie case diroccate.
La prima via che salta all'occhio è "Lo dzerby" Caratterizzata da una grossa scritta di vernice sulla parete, pochi metri più avanti, si trovano gli attacchi di "Mitico Vento" della ferrata e di "Urca Urca".

Discesa: Dall'uscita si segue il sentiero che conduce alle case di machaby, da lì per mulattiera e poi per asfalto in circa un'ora si torna all'osteria.

descrizione itinerario:
L1: 4c Attacco a destra della scaletta della via ferrata. Lunghezza abbastanza facile di placca, primi passi un pò delicati poi facile fino in sosta. Giunti alla cengia alberata la sosta è situata a destra dell'alberello, da non confondere con la sosta di Mitico Vento situata a sinistra.
L2: 5c Muretto iniziale non semplicissimo, ma protetto bene, poi facile fino in sosta.
L3: 6a Una targhetta indica il proseguimento della via. Muretto iniziale abbastanza difficile, protetto bene, poi placca con passi delicati, ma un po' più semplici.
L4: 6c Breve muretto con passi non semplici per arrivare al tetto, poi tetto abbastanza pronunciato con un difficile ribaltamento molto atletico, quest'ultimo passo non è più azzerabile, con la chiodatura vecchia lo era, ma eventualmente con una o due fettucce ci si può aiutare. Gli spit sono discretamente vicini e probabilmente la valutazione originale di 6c è abbastanza larga. Segue una placca con passi delicati fino in sosta.
L5: 4c Placca abbastanza semplice.
L6: 6a Tetto pronunciato, abbastanza atletico (La presenza di un albero potrebbe abbassare la difficoltà), poi placca sempre
abbastanza delicata fino in sosta.
L7: 4c Sentiero in cengia alberata (Frecce) poi muro di 4c abbastanza facile. Per evitare attriti con le corde, una volta giunti alla sosta conviene spostarsi agli alberi sotto al muretto.
L8: 6a Placca non semplice di aderenza, su roccia un po' scivolosa con primo spit un po' lungo, poi tetto di 6a con ribaltamento atletico, seguono gradini un po' spioventi, su roccia ottima, eccezionalmente abrasiva fino in sosta.

L9: 6a Muro iniziale con passi molto delicati, ma protetto abbastanza bene, poi delicato fino in sosta, ma molto più semplice.

L10: 5c Placca lavorata molto semplice (indicata con frecce) fino ad un muretto con passi non semplici.

L11: 4c Primi passi un po' scivolosi per via del muschio, poi semplice fino in sosta.

L12: 6a Muro tecnico abbastanza difficile, poi per piccola cengetta inclinata un po' più semplice fino in sosta.

L13: 3c Facile placca abbattuta a balze fino all'uscita.