Manzol (Col) giro dei Rifugi Barbara Lowrie, Barant, Jervis, Granero

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1723
quota vetta/quota massima (m): 2700
dislivello salita totale (m): 3200

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: elenapollo
ultima revisione: 25/10/10

località partenza: Rifugio Barbara Lowrie (Bobbio Pellice , TO )

punti appoggio: Rif. Barbara - Rif. Barant - Rif. Jervis - Rif. Granero

note tecniche:
Attenzione alla strada che sale da Villar Pellice fino al Rif. Barbara: è molto stretta e ripida, a volte ci sono mucche e pecore.

descrizione itinerario:
Si parte dal parcheggio posto poco sotto il rifugio Barbara e ci si dirige in direzione opposta su strada interpoderale fino al Rifugio Barant (mt- 2373) posto all'omonimo colle.
Dal rifugio Barant si scende verso la conca del Prà, passando vicino all'orto botanico. Già si vedono le casette della conca dall'alto. si scende su strada interpoderale, ormai in disuso, con vecchie frane che ne hanno ridotto l'ampiezza.
Dalla conca del Prà, dove vi sono piccole baite, agriturismo e il rifugio Jervis, si prende a sx un'altra strada interpoderale, che passa riattravers il fiume in corrispondenza di alcuni lavori in corso.
Qui il sentiero si divide: su può passare sul versate dx, il sentiero delle pietre, oppure a sx in mezzo al bosco. Si spunta nello stesso posto: un pianore che precede l'ultima spalla erbosa che porta al Rifugio Granero.
Dal rifugio, appena alotra, parte il sentiero che conduce al Col Manzol, prima su prateria, poi su pietre e sfasciumi. Dal colle, quotato circa 2670 mt, si scende al rifugio Barbara.
Il primo tratto del sentiero è molto ripido, su roccette a volte bagnate e sfasciumi, non è più presenta la corda fissa. poi si giunge al piano, circa 300 mt più in basso.
Si attraversa la pietraia e da qui per comodo sentiero si scende al rifugio Barbara.