Foens (Forte) giro da Salbertrand per il Forte Pramand

difficoltà: BC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1030
quota vetta/quota massima (m): 2313
dislivello salita totale (m): 1400
lunghezza (km): 51

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
tim : 100% di copertura

ultima revisione: 22/04/09

località partenza: Salbertrand (Salbertrand , TO )

cartografia: IGC Valle di Susa Chisone e Germanasca, Fraternali 1:25.000 n. 1

vedi anche: http://www.mtbpiemonte.it

note tecniche:
Spettacolare ed impegnativo itinerario, la cui parte superiore si svolge a ridosso delle bastionate calcaree del M. Seguret ed è sovrastata dalle Grotte dei Saraceni, molto caratteristiche e forse uniche nel loro genere in Val Di Susa e dintorni.

descrizione itinerario:
Da Salbertrand dirigersi verso Exilles sulla SS24 sino ad imboccare a sn il bivio per Pramand-Grange della Valle.
Tralasciare i bivi per Fenils e Grange della Valle e seguendo le indicazioni per Pramand giungere a Moncellier m 1321 dove la strada diventa sterrata.
Proseguire sulla traccia principale sino al Colletto del Pramand 2088 m, affrontando, dopo il ponte sul Rio Secco tratti più impegnativi per strappi di pendenza e fondo con molti ciottoli.
Dal Colletto, svoltando a sn in breve si è al Forte di Pramand 2162 m, ritornati al Colletto si prosegue la strada fatta in salita e con un lungo mezzacosta si arriva a una prima breve galleria seguita da una seconda ben più lunga, di 840 m, da affrontare con buone fonti di illuminazione, essendo buia e con un abbigliamento impermeabile perché percola abbondantemente acqua dalla sua volta.
La salita si attenua, e superato un bivio per lo Jafferau 2313 m, in breve termina per lasciare posto a un traverso in falsopiano e discesa che conduce al Forte Foens 2208 m, lasciando prima a sn il bivio per Savoulx.
Dal Forte seguire le indicazioni per Millaures/Suppas prendendo un sentiero subito sotto alla continuazione della strada seguita in precedenza che porta ai Bacini e a dx dell’entrata del Forte.
Questo single-track, che si snoda in bellissimi boschi di larici, ha solo un tratto impegnativo anche se purtroppo qualche albero abbattuto e un paio di guadi ci costringe a scendere di sella.
Imboccato il sentiero, si scende sino ad incontrare una traccia che si stacca sulla sn e che si ignora continuando a dx sino a giungere al Rio Perilleux m 1785, dove non scendiamo a sn verso Suppas, ma guadato il rio, arriviamo prima alla Cappella di Maria Ausiliatrice per poi ritrovare la strada che scende dai Bacini.
Si segue quest’ultima sino a Bardonecchia poi per la sp.335 fino a poco dopo il bivio per Royeres dove si prende a dx per una sterrata che ci porta a Beaulard.
Da Beaulard, nei pressi del passaggio a livello si continua sulla dx idr. della Dora prima attraversando la strada che conduce a Chateau poi costeggiando il campeggio dove ricomincia la sterrata.
Arrivati in vista di Signols si attraversa il ponte sulla Dora a sn, si passa sotto ferrovia e autostrada e girato a dx si arriva a Signols.
Di qui, per la statale si rientra a Salbertrand.
Si può evitare il single-track continuando dal Forte Foens la strada per i Bacini-Bardonecchia.