Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella

difficoltà: F+ :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 2672
quota vetta (m): 4225
dislivello complessivo (m): 1565

copertura rete mobile
wind : 30% di copertura
vodafone : 40% di copertura
tim : 28% di copertura
no operato : 2% di copertura

contributors: elenapollo
ultima revisione: 21/07/10

località partenza: Bettaforca/Staffal/Saint Jacques (Gressoney-la-Trinitè , AO )

punti appoggio: Rifugio Quintino Sella - tel 0125 366113

cartografia: Monte Rosa, Alagna V., Macugnaga, Gressoney - IGC - 1:25000

bibliografia: Valle d’Aosta, Oltre il sentiero - P. e M. Giglio - ed. CDA

note tecniche:
Il colle della Bettaforca è raggiungibile con l'utilizzo della seggiovia da Staffal, oppure con il servizio taxi (fuoristrada).

Volendo è possibile appoggiarsi anche al Rifugio delle Guide Frachey (Frazione Resy raggiungibile da Saint Jaques) o partire direttamente da valle (Saint Jacques o Stafal)

descrizione itinerario:
Primo giorno - dislivello 915 mt
Dal colle di Bettaforca si segue il marcato sentiero che si porta sulla cresta e che tocca in breve il Passo della Bettolina, 2905 m. si continua sull’ampia dorsale sino alla confluenza del sentiero che sale dal Pian di Verra, si seguono i bolli gialli e si giunge all’aerea cresta finale.
Questo tratto è attrezzato con grosso canapone che tra creste esposte e una ripida rampa da’ accesso al pianoro del rifugio Quintino Sella (mt. 3586).

Secondo giorno - dislivello 640 mt
dal rifugio si rimonta il ghiacciaio del Felik in direzione nord, passando alla base della punta Perazzi.
Si volge di quindi poco a Dx, per portarsi verso il ripido pendio nevoso sotto il Colle del Felik: lo si risale diagonalmente a dx, per tornare a sx e guadagnare il valico a quota 4061.
Si va poi a nord ovest e si segue la facile cresta di frontiera, sottile in alcuni tratti, e si tocca infine la vetta.