Bourcet - Parete del deltaplano Sperone centrale

difficoltà: 6a
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 1000
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 80

copertura rete mobile
wind : 40% di copertura
vodafone : 75% di copertura
tim : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura
3 : 60% di copertura

contributors: marco1
ultima revisione: 13/05/09

località partenza: Roreto (Roure , TO )

punti appoggio: Roreto

bibliografia: Roccia d'autore,Fiorenzo Michelin 1998

vedi anche: http://digilander.libero.it/fiorenzomichelin/

accesso:
Risalire la Val Chisone fino a Roreto (6 km dopo Perosa Argentina).All'uscita del paese,in orrispondenza di una curva a sinistra,girare a sinistra in uno stretto vicolo,superare il ponte sul Chisone e parcheggiare.
Seguire la strada sterrata che in 15-20 minuti porta all'attacco della via,appena prima di Grido di pietra e Per elisa, risalendo brevemente nel bosco.

note tecniche:
E' una delle vie più lunghe del Bourcèt. Consigliata.
14 tiri in un coktail di placche,diedri e fessure.Molto bella la parte superiore della via. Utili nuts e friends medio-piccoli.

descrizione itinerario:
Evidente sperone che parte in corrispondenza dell'arrivo della ferrata utilizzata per la discesa dalle vie.

1°tiro V+ placca
2°tiro V placca
3°tiro V+ muro poi placca
4°tiro V+ placca
5°tiro V+ spigolone
6°tiro V muro verticale
7°tiro V+ fessura poi placche
8°tiro VI muro verticale
9°tiro IV+ muro verticale
10°tiro VI+ diedrone strapiombante
11°tiro IV traverso a sinistra
12°tiro V traverso a sinistra,diedro,ancora a sinistra e diedro
13°tiro VI muro verso destra poi placca
14°tiro spigolone facile


Discesa in doppia sulla via o meglio a piedi dalla cima (traccia,ometti e bolli blu) scendendo a sinistra verso l'uscita dello spigolo grigio e la ferrata.