Scoglio del Lup Luna calante

difficoltà: 5c
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1390
sviluppo arrampicata (m): 180
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura
tim : 50% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: robertomarabotto
ultima revisione: 23/05/09

località partenza: Tetti Lup (Valdieri , CN )

punti appoggio: Balma Meris-S.Anna di Valdieri

bibliografia: All'ombra della Nasta - Gianluca Bergese

note tecniche:
Lasciare l'auto circa 4 km dopo S. Anna di Valdieri, presso uno spiazzo sulla sx, un centinaio di metri dopo il cartello della borgata TETTI LUP.
Lasciata l'auto riscendere per 50m e imboccare un sentiero che passa davanti alle baite della piccola borgata, da li su per il bosco con tacche rosse e ometti (30min. circa).
Tutte le vie con piastrina alla base. La struttura è composta da uno gneiss compatto, con la presenza, in alcuni casi, di vene di quarzo. La via descritta è la più semplice tra quelle presenti.

Dalla partenza porta poi gradualmente verso sx, incrociandosi con altre vie. Movimenti prevalentemente di placca. sul secondo e quinto tiro passaggi più fisici.
Presenti spit (chiodatura montagna) e qualche chiodo.
Non indispensabili nuts e friends.
Consigliate corde doppie da 60m.

descrizione itinerario:
L1- Placca e muro, fin sotto la verticale del primo diedro. Sosta con due spit, cordone e maillon (5b/5c) 40m

L2- Puntare in verticale sullo spigolo con lama staccata e superarlo con passaggio fisico. Proseguire su facile placca fino a sosta su terrazzino (5c/4c) 40m

L3- Tiro ascendente verso sinistra per puntare ad un gruppo di alberi dove c'è la sosta. Cavo d'acciaio. Adoperare per calata. (5a/4c) 45m

L4- Sempre dritti su bella placca e muretti puntando alla fessura-diedro di sinistra, sosta su terrazzino. (5c) 40m

L5- Puntare verso la fessura-diedro poi muro finale. (5c) 15m Discesa: 3 doppie da 60m sulla via (l'ancoraggio della terza doppia (2 spit staccati con 2 maillon) risulta sotto la verticale degli alberi quindi circa dieci metri a sinistra della seconda sosta, da li si arriva a terra giusti giusti.