Cusna (Monte) versante sud ovest

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2121
dislivello totale (m): 950

copertura rete mobile
tim : 80% di copertura

contributors: beppepuddu
ultima revisione: 03/02/10

località partenza: Presa Alta, Ligonchio (Ligonchio , RE )

punti appoggio: Ligonchio

note tecniche:
dalla strada ligonchio - Passo Pradarena prendere la deviazione in buona parte asfaltata per presa alta / Rifugio Battisti fin dove la neve o il ghiaccio lo consente. Fermarsi comunque al punto pic-nic e segnaletica parco quando si scolletta nel ripiano della presa alta.

descrizione itinerario:
Dalla casina di legno della presa alta si prende il sentiero (segn. 635) per le cascate del Lavacchiello, ma prima delle cascate, prima cioè di attraversare il torrente Lavacchiello, si sale su diritto per il bosco puntando verso la crestina con rocce bianche. Inizialmente la salita è molto ripida e il bosco fitto, poi, aggirate le roccette bianche, si arriva ad una sella che apre ad uno splendido bosco rado ideale da sciare. Di qui si sale tenendosi al centro dello spallone uscendo dal bosco dove passa l'evidente sentiero segn. 623 della costa delle veline. Tenendosi a sinistra della cresta, si entra ora negli ampi pianori (detti valle delle marmotte) che gradualmente diventano sempre più ripidi e che si risalgono senza itinerario obbligato fino a ritrovarsi sulla larga cresta ovest della pala del cusna sulla via classica proveniente da nord. Per facili pendii si raggiunge la croce di vetta sci ai piedi.
Discesa per l'itinerario di salita.
Si può discendere il versante nord ovest salendo dalla via normale nord. Completata la discesa, si rimettono le pelli e si risale con moderata pendenza ai piani di bagioletto alla base della cresta nord del cusna oppure si può risalire per canali verso la cresta nord. In entrambi i casi si rientra nelle traccie di salita.