Garessio Anello Garessio, Alta Via, Giogo di Toirano, Colle d. Rionda

difficoltà: BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 580
dislivello salita totale (m): 1200
lunghezza (km): 61

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: pierriccardo
ultima revisione: 25/04/04

località partenza: Garessio (Garessio , CN )

punti appoggio: posti tappa dell'Alta Via Monti Liguri

cartografia: IGC N. 15 ALBENGA ALASSIO SAVONA

note tecniche:
Escursione impegnativa con percorso misto di sterrate e sentiero dell’ ”Alta Via dei Monti Liguri”. (1000m max di quota) Da farsi ad Aprile/Maggio, quando le ultime spolverate di neve si ostinano a stingere le superbe vette al vostro orizzonte, mentre voi siete in luoghi dove non siete mai stati, ove le ultime pozzanghere cedono il passo a distese di primule e viole che ondeggiano lievi al triste vento ed al vostro passaggio.

descrizione itinerario:
Lasciata l’auto a Garessio, m.580, portatevi a Borgo Piave, dove, sotto il comune, troverete dei bei depliants con percorsi; prendete Via Cavour, poi a sx V.M.Grappa, lasciatevi alla sx il bel campanile romanico del 1448 di S.Maria e proseguite sulla sterrata che fiancheggia il rio S.Mauro sulla dx salendo (seguire le marche “GC”) fino al colle di S.Bernardo ,957m, scendendo qualche volta di sella per non morire.
Al colle, prendete a sx l’ “Alta Via” (marche “AV”): all’inizio, ma solo per 2km, asfalto, poi diviene amena sterrata che sta sempre un po’ sottocresta nel versante sud ligure, da cui, con bella giornata, potete annegare i vostri occhi blu nel verde mare; superate “Bric Schenasso” e “Colle Scravaion” , m.1100; di qui l’ “AV” diviene brutta sterrata in discesa e poi piacevole sentiero in salitella (attenti a non perdere le tacche “AV”, che, per la legge di Murphy, dove servono davvero, non ci sono) con qualche pezzettino a piedi, aggirando cosi’ la “Rocca Barbena” dal versante nord, dopodiche’ il sentiero si fa docilmente sterrata e raggiunge il colle chiamato “Giogo di Tirano” m.900, ove s’incozza la provinciale che lega arditamente Toirano a Calizzano.
Qui vi fermerete un po’ a parlar fra di voi o con qualcuno, o, in assenza, con voi stessi; direte delle cose profonde ma poco costose, vi rifocillerete il corpo e l’alma e con coraggio tornerete indietro per onde siete venuti per 5 minuti, il tempo di fare 4 tornantini, donde piglierete a dx la sterrata che vi condurra’ per cresta a Bardineto; seguite poi l’asfalto, attraversando il bel paese di Calizzano, a Caragnetta, m.500, dove beccherete una vicinale a sx che s’infila nella valletta “Rio di Vetria”; la via diventa presto sterrata e raggiunge con voi il “Colle della Rionda”, m.989. Di lassu’ vi fionderete su Garessio per una sterrata a tratti ripida curiosa e divertente.