Sillara (Monte) da Valditacca per il versante N

L'itinerario

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1000
quota vetta/quota massima (m): 1861
dislivello totale (m): 900

copertura rete mobile
tim : 40% di copertura

contributors: beppepuddu
ultima revisione: 21/01/10

località partenza: Valditacca (Monchio delle Corti , PR )

punti appoggio: alberghetto e esercizi a Valditacca

cartografia: Multigraphic 1:25000 f° 14/16 o CAI Parma Alto App.Parmense est 1:50.000

descrizione itinerario:
Si lasciano le auto al ponte sul torrente Colla poco sopra Valditacca. Si segue il segn. 709 tagliando ove possibile. Giunti alla Casa del Carboner, si trascurano le deviazioni a sinistra per il Lago Ballano e il Lago Verde, proseguendo il segn 709 non sempre agevole (gli Scaler). Giunti ad un crocevia, si segue il segn. 711 a destra (verso ovest, indicazioni Lagoni)) giungendo ad una sella tra il Rocca Pianaccia e l'ampia cresta nord del Sillara, che si risale senza difficoltà fino in vetta.
Discesa: oltre a quello di salita e a quelli descritti su Valditacca versante NE, sul Lago Verde e Ballano e su Prato Spilla, se ci sono condizioni, il più remunerativo è quello dell'aggiramento del Rocca Pianaccia, sul versante nord ovest:
Si segue per un breve tratto l'ampia cresta nord e al primo avvallamento oppure poco oltre dall'ampia sella col Rocca Pianaccia, si discende sulla sinistra nel vallone nord ovest in ambiente selvaggio dal sapore dolomitico alla base delle rocciose pendici ovest del Rocca Pianaccia terminando dopo un ultimo pendio disseminato di roccette intorno a q. 1350 in uno spiazzo all'inizio del bosco. A questo punto bisogna traversare il bosco della Pianaccia da ovest verso est senza perdere tanta quota.
Giunti ad un ampio ripiano con una capanna con tetto di lamiera, tenersi in piano verso destra fino a trovare sulla destra un evidente sentiero che sale sostenuto da muri a secco. Seguendolo e trascurando poi un unico bivio a destra, si ritorna abbastanza agevolmente alla Capanna del Carboner e al segn 709 che discende alle auto.
Con buon innevamento a fondo valle, è possibile, dal ripiano con la capanna, proseguire in bosco in discesa sempre in diagonale verso destra per pendii ripidi e pianori, facendo attenzione a passare sotto ad alcuni liscioni di roccia, andando a confluire nella parte bassa dell'itinerario di salita a breve distanza dal ponticello sul Colla.