Granero (Monte) Couloir N

tipo itinerario: itinerario complesso
difficoltà: / 5.1 / E3   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1225
quota vetta/quota massima (m): 3171
dislivello totale (m): 1950

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: Marco77
ultima revisione: 22/04/09

località partenza: Villanova (Bobbio Pellice , TO )

punti appoggio: Rifugio Jervis m.1732

cartografia: Carta del Monviso

bibliografia: Ripido!, di F. Negri ed Enzo Cardonatti

note tecniche:
In assenza di neve da Villanova conviene partire dal rifugio Jervis posto nella Conca del Prà a circa 1 ora e 30min di cammino e già 500m più in alto.Aperto sempre.

descrizione itinerario:
Da Villanova seguire l'evidente sentiero che porta alla conca del prà.Attraversarla tutta e al fondo cominciare a silire sulla destra idrografica del canalone evidente.Si giunge in circa 1 ora dal Jervis al Pian Sineive(m.2060) e da qui seguire la caratteristica dorsale(Schiena d'asino) su penìi ampi fino al rifugio Granero a quota 2374.
Da qui entrare a sinistra nel largo vallone sottostante il M.Granero,quello dove,quando non ci sono metri di neve come quest'anno,si trova il lago Lungo poi il Lago Gelato,in direzione del Colle Manzol.Arrivati sotto l'ormai evidente pendìo Nord del Granero,cominciare a salirlo lungo gli ampì pendìi.Quota 2700 circa.
Risalire il versante fino alla strettoia dove il canale diventa uno stretto couloir che gira a dx incassato fra le rocce.
Si passa da circa 35° della prima parte larga(sviluppo circa 250m),ai circa 40/45° del couloir lungo all'incirca altri 250m e con pendenza fino ai 50° dell'ultima parte sotto il colletto.
Dal colletto una crestina con passaggi fino al III+ permette di raggiungere la cima in breve.
Il colletto è a circa 3100 metri.
Discesa per lo stesso itinerario.