San Primo (Monte ) dalle piste del Parco

tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: MS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 1686
dislivello totale (m): 600

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
vodafone : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: lucio
ultima revisione: 14/03/09

località partenza: Piani Rancio - Parco Monte S. Primo (Bellagio , CO )

punti appoggio: nessuno

cartografia: Kompass Lago di Como

note tecniche:
Da Erba seguire per Canzo, quindi verso Bellagio. A Magreglio deviare a sinistra per San Primo. Si raggiungono così i posteggi degli impianti da sci.
Nota: la legge sullo sci recentemente approvata vieta la risalita lungo le piste sciistiche in funzione a piedi, con ciaspole o pelli di foca. Il comprensorio è generalmente sfruttato da famiglie con bambini al seguito e da scuole di sci. Regolatevi di conseguenza.

descrizione itinerario:
Si possono prendere due differenti tracciati per salire alla cima. Il primo, segue fedelmente l’ampia dorsale sulla sinistra che porta prima alla sella del Monte Ponciv m. 1453.
Il secondo itinerario, si addentra (direzione Nord) nella valletta, si và poi fino alla base del pendio e lungo una dorsale abbastanza sostenuta si punta direttamente alla parte alta del tracciato che porta alla cima. In un susseguirsi di sali e scendi, passando lungo la cima del Costone m. 1614, si arriva alla panoramica cima. Splendido il panorama lungo tutto questo tratto di traverso.

Discesa.
Con innevamento scarso, senza dubbio è consigliabile il rientro lungo lo stesso tracciato di salita, con una facile variazione in prossimità del Monte Ponciv. Con innevamento abbondante, a mio avviso è da preferirsi la discesa (Versante Nord), più logica e diretta che punta verso il Rif. Martina. La parte alta in rado bosco, molto divertente e sciabilissimo, poi senza puntare al rifugio, restare nel mezzo della valletta, dove la vegetazione consente sempre di sciare agevolmente, per poi dove è possibile piegare leggermente a destra per completare la discesa lungo un rado bosco di pini. Non è difficile mantenere la giusta direzione in discesa, si giunge sempre in modo facile e logico, sulla stradina di raccordo per rientrare al punto di partenza.
Tempo salita ore 1,30 – 2 Dislivello approssimativo m. 600/700
Itinerario molto consigliabile dopo forti nevicate e condizioni poco sicure.