Cassera (Pizzo della) da Gerola Alta

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BSA / F+   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1150
quota vetta/quota massima (m): 2321
dislivello totale (m): 1200

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: gambalesta
ultima revisione: 16/01/18

località partenza: Gerola Alta - Bivio per il Castello (Gerola Alta , SO )

cartografia: Carta kompass 1: 50000 N° 105 (Lecco e Val Brembana)

accesso:
da Morbegno si imbocca la strada provinciale n. 7 della Val Gerola che dopo 15 km porta a Gerola. All'uscita dal paese si prende la stradina sulla destra che sale a Foppa, Castello ed infine Laveggiolo 1471 m dove si lascia l'auto. La strada fino a Laveggiolo viene pulita dalla neve solo fino all'Epifania. In questo caso l'auto deve quindi essere lasciata a Foppa 1117 m.

note tecniche:
Gita bella e varia.
Richiede neve assolutamente assestata.
Il canale ha un fondo roccioso in uscita e trattiene poco la neve in quel tratto.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio si prende la pista sterrata che in leggera salita sale verso la Val Vedrano.
Oltrepassato il bosco e superato un ponte la pista si biforca: seguendo il ramo di destra ci si addentra per un tratto nella bassa val Vedrano, in direzione delle baite del Grasso.
Senza raggiungere le baite si sale un sentiero che si stacca dalla strada e che con ripidi tornanti porta al pianoro dell'alta valle; qui la valle si allarga e si può ammirare il panorama dal Monte Piazzo a nord-est, alla cima di Fraina a sud-ovest. Tralasciando sulla sinistra la via di salita che porta a raggiungere la cresta est del Pizzo Mellasc, si prosegue verso Ovest per raggiungere l'Alpe Colombana o Alpe Vedrano 1946 m. La croce del Pizzo della Cassera è qui ben visibile di fronte a noi in direzione sud. Proseguendo per pendii progressivamente sempre più ripidi si raggiunge un dosso da cui è visibile un grosso ometto posto lungo la cresta est del Pizzo della Cassera. Con un ultimo strappo si risale un canale che diviene progressivamente sempre più ripido e stretto e da qui si segue la facile cresta che in pochi minuti porta alla croce di vetta.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale