AVELLO

difficoltà: v3 / a3 / III   [scala difficoltà]
quota partenza (m): 890
lunghezza (km): 4
quota di arrivo (m): 486

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: sorbetto
ultima revisione: 27/06/15

località partenza: Balzolo (Pennapiedimonte , CH )

punti appoggio: Agriturismo

cartografia: Maiella - Ed. Il Lupo; Carta del Parco della Maiella

bibliografia: Figlie dell'acqua e del tempo - Giuseppe Antonini

accesso:
Si parcheggia un'auto nella quale si lascia il cambio asciutto di tutti i partecipanti presso l'agriturismo "Il Feudo" nei pressi del ponte sull'Avello, dove si esce a fine percorso. Ci si reca con un'altra auto presso la località Balzolo, dove inizia la strada sterrata che porta all'acquedotto in località Linaro, chiusa con sbarra. Si cammina per circa un'ora lungo la sterrata, sorgente di acqua disponibile lungo il percorso. Si superano tre gallerie molto suggestive finché si giunge in prossimità della confluenza delle valli di Selvaromana a sinistra e delle Tre Grotte a destra, molto evidente. Si prende l'unica traccia di sentiero in discesa a sinistra che porta all'attacco del torrente, il cui itinerario ha inizio all'esatta confluenza sopra descritta.

note tecniche:
Armi appena sufficienti, in alcuni casi da rivedere in quanto molto deteriorati. Alveo del torrente fortemente interessato dalla caduta di alberi a causa delle nevicate dell'inverno 2014/2015.

descrizione itinerario:
Forra ad alta vocazione acquatica, con tre calate obbligatorie con altezza massima di circa 12 metri. Percorso lungo ed estenuante della durata dalle 4 alle 7 ore in base ai partecipanti e alla pulizia dell'alveo, sempre ricco di emozioni dovute all'ambiente mutevole con tratti in penombra al limite della visibilità e passaggi larghi quanto le spalle. Il periodo consigliato è senza dubbio nelle prime due settimane di Giugno, dove la portata del torrente garantisce tuffi nelle marmitte in totale sicurezza, risparmiando tempo nella progressione. Possibilità di effettuare una pausa per rifocillarsi a circa metà canyon, dove l'alveo si allarga e ci si può sedere all'asciutto. L'integrazione con maillon e cordoni nuovi è sempre gradita, visto lo stato di trascuratezza degli armi. Giunti in prossimità del paese di Pennapiedimonte, visibile in alto, si deve individuare una traccia di sentiero poco visibile sulla destra che costeggia il letto del torrente. Dopo circa 5 minuti si incontra una strada sterrata in salita sulla destra che va ignorata per proseguire in discesa nuovamente nel torrente. Si passa sotto il ponte e si prende la prima strada sterrata in salita sulla destra che conduce alla strada asfaltata che porta, in ulteriori 5 minuti a piedi in salita, all'agriturismo.