Corsica (Punta) da Castello per il vallone di Vallanta

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: ORA   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1585
quota vetta/quota massima (m): 3443
dislivello totale (m): 1858

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: pr18
ultima revisione: 01/01/70

località partenza: Castello (Pontechianale , CN )

punti appoggio: Biv. Berardo, Biv. Forciolline

cartografia: IGC 1:25.000 n. 106

accesso:
si risale la Val Varaita in direzione del Colle dell’Agnello. Dopo Casteldelfino, poco prima dell’abitato di Castello, ampi parcheggi nei pressi del ponte del torrente Vallanta.

note tecniche:
Percorso primaverile e buona copertura con neve portante nella parte alta (sopra i 2700 m) e assenza di neve nella parte bassa, sul ripido e sassoso sentiero di accesso al bivacco Berardo (scomodo da percorrere con le racchette), oppure copertura totale sicura e portante fin dal fondovalle del vallone di Vallanta. Itinerario non tutti gli anni in condizioni che richiede allenamento e capacità alpinistiche.
Lungo itinerario dove si devono affrontare per lunghi tratti pendii piuttosto ripidi (30/35°) al limite per l'uso delle racchette.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio prima Castello risalire il vallone di Vallanta e, poco dopo le Grange del Rio, al bivio, seguire sulla dx le indicazioni e il sentiero per il Biv. Berardo. Usciti dal bosco, in vista del bivacco, non raggiungerlo ma piegare a dx verso il vallone sospeso delle Forciolline, in questo tratto pianeggiante. A 500 m circa a est dal bivacco, nei pressi di un minuscolo laghetto, imboccare il vallone/pendio che sale verso NE, racchiuso in alto fra le cime Bastia, Corsica e Ajaccio. Superato un primo tratto piuttosto ripido, è possibile salire con le racchette fin dove la pendenza, la neve e le capacità lo consentono, quindi calzare i ramponi. Non ci sono percorsi obbligati: una possibilità è quella di raggiungere, con una sorta di breve canalino, la cresta SO a monte del Picco Ajacco, con la quale, piegando a sx, su neve e facili roccette, si tocca la vetta; un'altra è quella di stare più a sx sotto la verticale della cima.
Discesa dal percorso di salita.

Variante con annessa Punta Fiume 3393 m: con ottimo innevamento assestato, è possibile effettuare un giro ad anello, discendendo coi ramponi un ripido canale un po’ articolato di un centinaio di metri, esposto a est il cui imbocco è posto a pochi metri dalla Punta Corsica sulla cresta SO in direzione del Picco Ajaccio, per scendere nella conca del fu ghiacciaio Quarnero. Giunti nella conca, con un traverso si punta al Colletto Fiume e poi a destra si risale la cresta Nord, raggiungendo la Punta Fiume. Discesa dall’itinerario racchette per la Punta Fiume presente su questo sito.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale