Giordano (Monte) cima ovest versante N e cresta NO

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BRA   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1541
quota vetta/quota massima (m): 2766
dislivello totale (m): 1230

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: pr18
ultima revisione: 01/01/70

località partenza: Preit (Canosio , CN )

cartografia: Esquiar en Auta Val Maira (B. Rosano) – IGC 111Valle Maira Acceglio Brec de Chambeyron

bibliografia: B. Rosano - Charamaio mai en Val Mairo

accesso:
Si risale la Val Maira sino a Ponte Marmora, a sinistra sino al Preit, ampio parcheggio oltre l’abitato

note tecniche:
Itinerario piuttosto lungo che richiede buon allenamento per lo spostamento previsto. Essendo l’Altopiano della Gardetta molto assolato, intraprendere con condizioni di neve trasformata al fine di evitare sfondamenti nelle ore più calde. Valutare con attenzione le condizioni del versante NE sotto il colle del Preit che è a rischio di slavine. Il versante N del Giordano prevede un ripido pendio che si impenna sul finale con l’uscita in vetta da un canalino diretto. Picca e ramponi.

Discesa dalla cresta NO, passando per il Colle Servagno (2587 m), dove a quota 2400 m ci si ricongiunge con l’itinerario di salita. Il giro può essere intrapreso anche in senso inverso, oppure si possono evitare le brevi difficoltà alpinistiche salendo e scendendo dalla più facile cresta NO.

descrizione itinerario:
Dal park proseguire lungo la strada che sale al colle del Preit, si oltrepassa il bivio per le Gr. Selvest (ponte) restando sulla sinistra idrografica del torrente. Si abbandona la strada per evitare un tornante riprendendola più a monte, raggiungendo in seguito le Gr. Servino (1821 m). Poiché la strada per un lungo tratto è esposto al rischio di slavine, è preferibile dalle grange, con percorso pianeggiante, raggiungere la base del pendio appena a destra del salto roccioso che sorregge il Colle del Preit e risalire tra i larici, puntando ai tornanti superiori (utili i ramponi). Dal Colle del Preit (2076 m) si raggiungono le Gr. Ciampasso (2067 m) e successivamente oltre ad un ponte, le Gr. Flip (2084 m). Si prosegue costeggiando l’evidente impluvio del rio sulla sua destra idrografica, si tralascia a sinistra l’itinerario verso il Bodoira e, aggirata a destra una fascia rocciosa, ci si immette a sinistra nella conca superiore, raggiungendo così la base della parete N del Giordano. Si risale l’ampio pendio nel suo centro man mano sempre più ripido (ramponi) per poi spostarsi a destra, puntando al canalino che, con una breve ripida impennata, esce in prossimità della cima.
Discesa dalla cresta SO e, dal Colle Servagno si ritorna all’Altopiano della Gardetta.