Aouillè (l') e Cima di Entrelor da Pont Valsavarenche

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: ORA   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1960
quota vetta/quota massima (m): 3440
dislivello totale (m): 1550

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: pr18
ultima revisione: 01/01/70

località partenza: Pont Valsavarenche (Valsavarenche , AO )

cartografia: IGC 1:25.000 n. 102 Valsavarenche Val di Rhemes Valgrisenche

accesso:
Autostrada A5 Torino-Aosta, uscita Aosta Ovest. Si prosegue per Saint Pierre e Villeneuve, dove si segue la deviazione a sinistra per la Valsavarenche e Val di Rhemes. Tralasciato il bivio per quest’ultima, si segue la strada principale per 20 km circa sino al termine, al grosso parcheggio di Pont.

note tecniche:
Percorso lungo e impegnativo riservato a racchettari con buone doti alpinistiche. Piccozza e ramponi indispensabili per la parte alpinistica (diff. PD). E' richiesta neve assestata e sicura.

descrizione itinerario:
Da Pont Valsavarenche seguire la mulattiera per il Colle del Nivolet (indicazioni). Giunti alla Croix de l'Arolley attraversare la piana sottostante e puntare verso NO. Superato un pendio a gradoni si raggiunge la strada proveniente dal Colle del Nivolet, la si attraversa, e si prosegue verso ONO in direzione di Pian Borgno. Si attraversa il piano verso O per gran parte della sua lunghezza fino a imboccare sulla destra il canalone che discende dal Ghiacciaio dell'Aouillé. Lo si risale fino al ghiacciaio e quando si giunge sotto la verticale del colle fra l'Aouillé e l'Entrelor, a quota 3250 m circa, con piccozza e ramponi si sale al colle m 3365 m circa (possibile misto delicato nel primo ripido tratto per superare alcune balze rocciose, a seconda del grado di innevamento). Dal colle si volge a sinistra e in pochi minuti si tocca la cima dell'Aouillé 3440 m

Discesa: ritornati al colle, si prosegue verso NE e in pochi minuti si tocca la vetta della Cima di Entrelor 3430 m. Si prosegue ora in discesa verso NE e in breve si raggiunge il colletto posto fra la cima e l'anticima; qui si volge a destra e si scende verso SE il valloncello sospeso che curvando successivamente verso sud, riporta al canalone che collega Pian Borgno con il Ghiacciaio dell'Aouillè percorso in salita. Il primo tratto subito dopo il colletto, va affrontato con i piccozza e ramponi, è piuttosto ripido e soggetto a cornici e lastroni.