Clot la Cime versante NO

difficoltà: BRA / F   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1745
quota vetta/quota massima (m): 2732
dislivello totale (m): 987

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: pr18
ultima revisione: 29/01/15

località partenza: Le Laus (Cervières , 05 )

punti appoggio: gite a Le Laus

cartografia: IGN 3536 OT Briançon – 3537 ET Guillestre

bibliografia: Barbiè Campana - Dal Monviso al Colle del Moncenisio (Italia – Francia)

accesso:
Colle del Monginevro, N94 Briançon, D902 Cervières, Le Laus. A stagione inoltrata si può proseguire lungo la strada verso il Col d'Izoard fin dove è possibile, accorciando l'itinerario.

note tecniche:
Montagna dalla sommità appiattita che chiude a sud il Vallone del Col d'Izoard. La risalita del ripido pendio NO (300m, 35°, 40° verso la cima) richiede neve assolutamente sicura. In alternativa conviene salire al Col des Ourdeis (2420 m) e seguire la cresta O, talvolta coi ramponi in caso di neve dura. La variante dal più domestico Col des Ourdeis può presentare cornici che rendono talvolta obbligatoria la salita dal versante O. In questo caso, si risale il pendio solo parzialmente, per uscire sulla cresta più a monte del colle. Panorama esteso sul Queyras, Guisane e ottimo colpo d'occhio sul Pic de Rochebrune.

descrizione itinerario:
Si risale la strada verso il Col d'Izoard, tagliando i tornanti dove è possibile fino a raggiungere la radura che precede il ponticello a quota 2163 m. Si piega a sinistra (SO) superando gli ultimi larici del Bois de la Ravée e si attraversa il falsopiano in direzione del Col des Ourdeis. Prima di raggiungerlo si svolta a sinistra (SE) sul pendio ripido e sostenuto (possibili lastroni), costeggiando la cresta O che si può raggiungere in alcuni punti, qualora si ritenesse di dover lasciare il pendio. Dalla cresta si raggiunge la piatta spianata della cima che si percorre interamente fin sul lato opposto, dove è posto l'ometto di vetta.

Discesa lungo l'itinerario di salita.