Ovarda (Torre d') Via Normale dall'Alpe d'Ovarda

difficoltà: F :: :: :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1890
quota vetta (m): 3075
dislivello complessivo (m): 1130

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: mountain
ultima revisione: 12/08/10

località partenza: Alpe d'Ovarda (Lemie , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.8 Valli di Lanzo

accesso:
Prima di entrare nell'abitato di Chiandusseglio si imbocca la strada sulla destra che sale per un tratto asfaltata ed in seguito sterrata fino all'alpe d'Ovarda.

note tecniche:
Il percorso dell'intera cresta sommitale tra la spalla ovest e la Centrale si svolge su esile ed esposta crestina di rocce molto fratturate alquanto instabili. E' decisamente più impegnativa con tratti molto esposti e aerei e passaggi non banali (PD/PD+). Corda consigliata.

descrizione itinerario:
Lasciata la macchina si sale per l'evidente sentiero che porta verso il colle paschiet, lo si segue fino ai piedi dell'evidente vetta dove si incontra il GTA SI, svoltando a sx si sale fino al colle Costafiorita.
Dal Colle (indossare il casco) percorrere il sentiero dei camosci alla base della parete sud, attraversare tre evidenti e marcati canali, tutti con frana e dilavati dalla pioggia; dopo il terzo canale una rampa sale ad una selletta posta sulla lunga e pronunciata Cresta del Vento, che costituisce il confine tra i Valloni Venaus e Servin.
Aggirare la cresta sul sentiero lato Servin (ovest) per una decina di metri (ometto) ed iniziare a salire in un canaletto tra placchette e cenge erbose, raggiungere un piccolo intaglio di crestina a sinistra, superarlo ed attraversare una comba sempre a sinistra per poi risalire un canale un pò più ampio sempre su roccette un pò arrotondate frammiste a cenge erbose e pietrame instabile; risalire un susseguirsi di combe/canale sempre appoggiando gradualmente a sinistra; osservando bene sulle varie sellette delle crestine si trovano ometti.
Giunti in vista della cresta sommitale (ad una cinquantina di metri sotto) deviare a sinistra, su medesimo terreno, verso gli ometti della spalla ovest (più facile - cima un pò più bassa della Centrale m 3069) oppure deviare a destra, scavalcare su cengette alcune crestine arrotondate e risalire un evidente canaletto su placchette orientato da sinistra a destra giungendo sulla cresta sommitale, proseguire verso est su questa, alquanto rotta e molto aerea ed in breve si giunge al grosso ometto della Centrale m 3075.


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale