Giro dei Giganti Tappa 2: Valgrisenche - Cogne

sentiero tipo,n°,segnavia: salita e discesa
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1616
quota vetta/quota massima (m): 3007
dislivello salita totale (m): 4137

copertura rete mobile
dato non disponibile

località partenza: Valgrisenche (Valgrisenche , AO )

punti appoggio: Valgrisenche, Rhêmes-Notre-Dame, Cogne

vedi anche: http://www.lovevda.it/turismo/proposte/sport/escursionismo/giro_dei_giganti_tappa_2_i.asp

note tecniche:
53,535 km (4137 D+ 4268 D-)


Prima sezione: da Valgrisenche a Rhêmes-Notre-Dame (15,966 km)
Dislivello positivo 1231 m - Dislivello negativo 1155 m
Ore di cammino: 5h50
Tempo minimo gara Tor des Géants: 2h43

Seconda sezione: da Rhêmes-Notre-Dame a Eaux-Rousses (14,599 km)
Dislivello positivo 1264 m - Dislivello negativo 1348 m
Ore di cammino: 6h25
Tempo minimo gara Tor des Géants: 3h04

Terza sezione: da Eaux-Rousses a Cogne (23 km)
Dislivello positivo 1231 m - Dislivello negativo 1155 m
Ore di cammino: 6h00-8h00
Tempo minimo gara Tor des Géants: 5h00

descrizione itinerario:
Si lascia il paese di Valgrisenche e ci si dirige verso Prariond (2039 m). Si seguono le indicazioni per il rifugio Chalet de l’Epée (2477 m) e si continua verso il col Fenêtre de Torrent (2840 m). Si scende fino al paese di Rhêmes-Notre-Dame e si imbocca il sentiero per il col d’Entrelor (3007 m). Da qui si scende fino al Lago Nero e ai laghi Djouan e poi al casotto di caccia di Re Vittorio Emanuele II di Orvielle (2165 m). Si prosegue quindi fino a Eaux Rousses - Valsavarenche (1666 m). Dopo aver attraversato il villaggio si prende il sentiero che porta a Levionaz Desot (2285 m). Si sale fino al col Lauson (3296 m), il punto più alto della corsa, per poi scendere fino al rifugio Vittorio Sella (2579 m). Si prosegue fino a Valnontey (1674 m) e si arriva a Cogne(1532 m).