Dente (Forcella del) giro del Sassolungo dal Passo Sella

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: OS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 2174
quota vetta/quota massima (m): 2772
dislivello totale (m): 1026

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: philip
ultima revisione: 15/04/09

località partenza: Passo Sella (Campitello di Fassa , TN )

punti appoggio: Rifugio-hotel Passo Sella

cartografia: Tabacco 1:25ooo - foglio n° 06

bibliografia: M.Gallo - Le nevi delle Dolomiti 1

accesso:
Si lascia l'auto al parcheggio di fronte al Rifugio Passo Sella, a quota 2180 m, nei pressi della partenza di una seggiovia.

note tecniche:
Un anello tra i più spettacolari delle Dolomiti, sospeso sulle rocce del Sassolungo tra il Passo Sella e l'alpe di Siusi.
Da intrapendere con nevi ben assestate e con partenza al mattino molto presto, poichè la discesa di ritorno al Passo Sella è rivolta a sud-est.
Utili i coltelli e consigliati i ramponi, in caso di neve dura.

descrizione itinerario:
1. Seguire la pista fino alla stazione superiore della seggiovia. Da qui prendere una crestina e continuare con un lungo diagonale in leggera ascesa (da fare solo con neve assestata) fino a portarsi alla base dell'evidente canale che sale direttamente alla Forcella del Dente.
2. Salire il canale con numerosi zigzag, eventualmente in ramponi l'ultimo tratto (inclinazione sui 37°), e raggiungere la forcella a q. 2772 m.
3. Scendere sul lato opposto (possibile cornice). Tratto iniziale a 40° per 100 m, poi la pendenza diminuisce fino ad arrivare agli ampi pendii della Conca del Sassopiatto.
4. Proseguire in direzione nord fino al rifugio Vicenza q. 2253 m, ben visibile.

RIENTRO A PASSO SELLA
5. Dal rifugio Vicenza, calzate di nuovo le pelli, risalire lo splendido vallone del Dantersasc sotto la parete sud del Sassolungo.
6. Puntare direttamente all'evidente Forcella Sassolungo q. 2681, ove sorge il rifugio Demetz.
7. Scendere l'ampio e ripido pendio sul versante opposto, puntando direttamente verso la pista di sci risalita all'andata.