Cornour (Punta) da Giordano per cresta NE

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BRA / F+   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1495
quota vetta/quota massima (m): 2868
dislivello totale (m): 1373

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura
tim : 20% di copertura

contributors: marcog72
ultima revisione: 15/10/10

località partenza: Giordano (Prali , TO )

punti appoggio: Agriturismo Miandette, Agriturismo Giordano

note tecniche:
Bella montagna piramidale facilmente identificabile anche dalla pianura torinese. Dopo il Bric Bucie, è la cima principale più alta della cresta Pellice-Germanasca. Panorama estesissimo. Necessari piccozza e ramponi per la cresta finale, che innevata presenta difficoltà alpinistiche (PD).

descrizione itinerario:
Da Giordano seguire la pista per l'agriturismo Miandette, al primo bivio proseguire verso SE e toccare l'alpe Selle. Proseguire ancora sulla pista fino al rio dei Tredici Laghi e prima di attraversarlo, imboccore sulla sx il vallone omonino.
Risalirlo (pericolo valanghe dalla dx idrogr.) fino ad una biforcazione a quota 2000 m circa, andare allora a sx e, superato un ripido pendio, raggiungere la conca dei Tredici Laghi. Attraversare verso SE la conca e puntare al colle della Rametta, alla base della cresta NE del Cornour, e raggiungere la cresta Pellice-Germanasca con un ultimo ripido pendio (30-35 gradi).
Seguire ora la cresta senza percorso obbligato (i bolli rossi individuano la traccia di sentiero estiva), tenendosi leggermente sul lato Germanasca e facendo attenzione alle cornici sul lato Pellice.