Rama (Monte) variante inferiore via Zunino

difficoltà: 4 / 3 obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 530
sviluppo arrampicata (m): 150
dislivello avvicinamento (m): 340

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: carlodg f.gulliver
ultima revisione: 13/05/09

località partenza: Lerca (Cogoleto , GE )

punti appoggio: Lerca

bibliografia: Parodi, Nelle Alpi del Sole

accesso:
dal casello di Arenzano dell’autostrada Genova-Ventimiglia si gira a destra per Cogoleto, poi ancora a destra per Lerca. Entrare nel paese (non fare la galleria), poco prima della chiesa svoltare a dx e prendere la prima stradina sulla dx, via Pigna, strettissima, che poco oltre diventa via Bric Camulà, passa accanto alla Cappella di S. Anna (sulla dx) ad un complesso residenziale di nuova costruzione (sulla sx), poi si lascia l’auto nei pressi di un serbatoio dell’acquedotto (quota 190 circa). In alternativa, non entrare nel paese di Lerca, fare la galleria, costeggiare i campi da golf (sulla sx), quindi imboccare sulla dx una strada che fatta una curva porta al complesso residenziale di nuova costruzione. Incrociata via Bric Camulà, piegare a sx e raggiungere l'acquedotto.

Avvicinamento:
s’imbocca un sentiero che sale ripido verso nord-ovest (segnavia “due linee rosse”) fino ad incontrare una mulattiera che si segue verso destra. A quota 295 si lascia a sinistra il sentiero della “via diretta” al Monte Rama, segnalato con un cerchio rosso pieno, per continuare a destra lungo la mulattiera che s’inoltra nel Vallone del Rio di Lerca. Tagliando a mezza costa si passa sotto ai crestoni orientali del Bric Camulà, poi si attraversa il Fosso della Ciaza Grande e si prosegue sul fianco sud-est del Monte Rama. Lasciando a sinistra la paretina dove inizia la “via dell’Acqua”, si continua sulla mulattiera fino alla confluenza dei due corsi d’acqua che formano il Rio di Lerca. Qui, sulla sinistra ai piedi del contrafforte est del Monte Rama, si trova una piccola costruzione di cemento dell’acquedotto (quota 530 circa; 1.10-1.20 ore dall’auto).

note tecniche:
Facile e divertente via di sei tiri con tre possibili varianti al quarto tiro (a sx la via originale, più facile), molto ben chiodata e con possibilità di fuga sulla sinistra.
Se si segue la via originaria le difficoltà sono al max di III+.
Nonostante l'esposizione in inverno il sole arriva tardi perchè ci si trova incassati in un vallone.

descrizione itinerario:
La via inizia dietro l'acquedotto sulla dx (indicazioni "via difficile"). La fila ben evidente di fittoni resinati è una variante più difficile, la via originaria inizia qualche metro sulla dx e segue una camino che riporta verso sx (fittone verso l'uscita).
Al quarto tiro la via originaria segue i fix e fittoni più a sx. Seguirli e poi tornare verso dx in cima al torrione. Le altre varianti sono più impegnative.
Al termine della via con una doppia da 15 m si scende sulla traccia della via Zunino; a questo punto o si sale al Rama o si scende su sentiero fino all'attacco.