Vin Vert (Monte) da Savoulx

difficoltà: BC :: BC :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1125
quota vetta/quota massima (m): 2711
dislivello salita totale (m): 1586
lunghezza (km): 30

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 26/06/09

località partenza: Savoulx (Oulx , TO )

cartografia: ICG 1:25000 Bardonecchia

note tecniche:
Bel percorso, alternativo al solito Jafferau, da effettuarsi tra giugno e ottobre.

descrizione itinerario:
Dall'abitato di Savoulx si raggiunge la vicina frazione Clots, salendo lungo la strada che presto si fa sterrata; inizialmente un po' sconnessa e ripida, poi appena entrati nel bosco diventa molto bella e regolare. Dopo una lunga serie di tornanti si esce dal bosco lambendo i piccoli borghi di Piccou e La Roche, dove è presente una bella fontana.
Poco dopo, il tratto più impegnativo, si transita accanto al grosso alpeggio della società cooperativa di Savolux, dove per mezzo chilometro le pendenze sono al limite, e anche il fondo peggiora sensibilmente. Superata questa rampa in breve si arriva al bivio per il Forte Foens. Si prosegue a destra verso Pramand e Jafferau, e con una lunga tagliata pianeggiante di 4 km si giunge al bivio per la grotta dei Saraceni e Pramand.
Questa volta si svolta in salita a sinistra, immettendosi nella valletta che scende dal colle Basset, fino a raggiungerlo.
Ora si abbandona la strada che proseguirebbe allo Jafferau, e si imbocca il sentiero,quasi sempre pedalabile, che aggira il vicino Monte Vin Vert sul suo lato nord-ovest, fino ad un colletto dove inizia il breve tratto finale, su dorsale da fare spingendo perchè troppo ripido. Un paio di minuti e si è sulla cima a 2711 m.

Per la discesa, se non si vuole tornare sul percorso di salita, ci sono varie possibilità:

A- discesa in Valfredda tramite un sentiero abbastanza tecnico, fino a trovare la sterrata sottostante, poi si torna a Bardonecchia tramite la Decauville (via Frejusia) oppure tramite Rochemolles.

B- ritornati al colletto sottostante, imboccare un bel single track che scende nel vallone compreso tra il Vin Vert e il Seguret, toccando un rudere militare ed arrivando al fontanone posto appena prima della galleria dei Saraceni. Da qui si scende a Oulx o tramite la strada del Pramand (necessaria pila per la galleria dei Saraceni), o dall'impegnativo sentiero che dal Pramand scende su Oulx, oppure ancora tornando al bivio incontrato in salita.

C- tornati al col Basset si scende sul percorso di andata fino al bivio per il Forte Foens, che si raggiunge, poi decauville via Frejusia e e Rochemolles, oppure sentiero sui Bacini.