Ovarda (Torre di ) Anticima Est parete Sud

difficoltà: 6b+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 2500
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 700

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Mario Aires
ultima revisione: 01/08/09

località partenza: Chiandusseglio (Lemie , TO )

bibliografia: 1° libera 21/09/2008 Mario Aires e Emil

note tecniche:
Sviluppo via 250 mt TD+ - max. 6b+, 6a obblig. gradi proposti.

Attrezzatura a spit inox, soste Raumer inox,
materiale: 2 corde da 55 mt., 14 rinvii
discesa in doppia sulla via, oppure a piedi nel canale dietro, passi di 2° grado.
Via verticale con difficoltà continue e alcuni tratti impegnativi, bel traverso al 5° tiro, esposto, ma più psicologico che difficile.
Roccia: prasinite (serpentino) solido, solo dopo la 4° sosta zona fratturata.

descrizione itinerario:
Avvicinamento: raggiungere Lemie (TO) da Lanzo torinese, da Viù (TO) o dal Colle del Lys (To), poi la borgata Chiandusseglio dove si svolta a dx su strada in forte pendenza, dapprima asfaltata poi sterrata e seguirla fino alla cima, Alpeggio OVARDA 1800 mt, da qui parte il sentiero verso Nord-Ovest seguirlo fino al pianoro con fontana sotto la parete Est della Torre.
Prendere a sx, sentiero Italia (Ovest) salire fino al Colle di Costa Fiorita e poi seguire il sentiero alla base della parete Sud. Superare una piccola pietraia in pendenza (dove parte la via "La Signora degli Anelli") raggiungere un crinale panoramico, proseguire sul sentiero per circa 200 mt e sotto la parete più compatta e verticale si incontra un ometto dove parte la via "NICOLE". 2500 mt circa.