Ofen Schwarz Peter

difficoltà: 6b+ / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1950
sviluppo arrampicata (m): 250
dislivello avvicinamento (m): 900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: quelo64
ultima revisione: 01/10/08

località partenza: Turrenbach, Melchtal (Kerns , OW )

bibliografia: J. Von Kanel Schweiz Plaisir Ost

accesso:
Da Como-Chiasso per l'autostrada A2 oltrepassando il San Gottardo e proseguendo fin quasi a Lucerna. Uscita Stans Nord, dove si prende la superstrada A8 verso Interlaken.
Si esce a Sarnen Nord e si prosegue per strade cantonali verso Kerns, St. Niklausen e Melchtal. 1.5 km oltre il paese, località Turrenbach 985 m, si svolta a sinistra su una stradina ripida che costeggia un torrente (cartello "wanderweg" all'inizio) e si parcheggia dove la strada si biforca, dopo circa 300 m.

Si prosegue a piedi sulla destra verso l'alpeggio Unter Boden 1455 m; raggiuntolo si segue ancora il sentiero ripido (indicazioni Wolflisalp) che immette nel vallone sotto la parete, che si raggiunge salendo per ghiaie ed erba dalla destra.

note tecniche:
L'Ofen è un contrafforte occidentale dello Huetstock 2676 m, sulla destra idrografica della Melchtal.
Espone un'ampia parete meridionale dell'altezza di circa 250 metri, variabile a seconda dei settori, su cui sono state tracciate a partire dagli anni '80 diverse vie di carattere sportivo.
Purtroppo oggi le vie risultano molto vicine fra loro e a volte districarsi dal garbuglio di spit risulta difficile. Merita comunque una visita per la bellezza del luogo e dell'arrampicata.
Arrampicata prevalentemente atletica su buchi e liste nette. Chiodatura ottima a fix inox 10 mm, 10 rinvii, non serve materiale aggiuntivo.

descrizione itinerario:
L'attacco si trova nel settore sinistro della parete, in corrispondenza di una breve rampa di rocce rotte ed erba che immette in un muro grigio verticale (fix e nome in rosso; ore 1.45-2 dal parcheggio).
1) A sinistra per la rampa poi dritti su muro grigio. 30 m 6b
2) Poco a destra e poi dritti su muro stratificato a liste nette. 40 m 6a
3) Lunghezza facile che immette alla prima fascia strapiombante. 20 m 5a/b
4) Si vince lo strapiombo per un diedro giallo, poi si piega a sinistra sotto tettini accennati e si rientra a destra in sosta su bella placca compatta. 40 m 6b+. Gestire bene l'attrito delle corde.
5) Per un diedro fessurato alla cengia sotto la seconda fascia strapiombante. 30 m 5b
6) superare lo strapiombo per un caminetto (6a); da qui è possibile traversare a sinistra e raggiungere l'ultimo tiro della via Indianer Pfeiler (6a+ e 6a) oppure proseguire verso destra seguendo i tetti a scala rovescia della via Wolfsfeder per gli ultimi tre tiri (6a, 6a, 6a+).

Discesa:
con 5-6 corde doppie lungo la parete. All'uscita di Indianer Pfeiler ancoraggio su un grosso masso oltre il bordo.
Calata breve 20 m in canale erboso con sassi smossi, per raggiungere una sosta sul bordo degli strapiombi.
Da qui con 5 calate filanti 40 m, 30 m, 45 m, 45 m, 40 m, si raggiunge la base.

altre annotazioni:
Schwarz Peter è una delle vie più ripetute e più accessibili.