Belvedere (Punta di) o della Marmotta da Piamprato

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1560
quota vetta/quota massima (m): 2494
dislivello salita totale (m): 934

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
vodafone : 80% di copertura
tim : 60% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: francoc59
ultima revisione: 11/11/08

località partenza: piamprato (Valprato Soana , TO )

cartografia: mu edizioni n3

accesso:
Risalire la Valle Soana e al Bivio di Valprato prendere a dx per Piamprato.Parcheggio nella piazza della Chiesa.

note tecniche:
sulla cima la statua del Cristo delle vette.

descrizione itinerario:
da piamprato dopo avere attraversato il paese si segue a dx il sentiero x il santanel franato qualche anno fa e rimesso a posto.arrivati in cima alla cascata si abbandona il sentiero x le baita caligaris e santanel e si prosegue a sx seguendo i segni gialli che salgono all'alpe marmotta. si prosegue dietro all'alpe sul sentiero che dopo poco svolta a dx e raggiunge le grange belvedere purtroppo diroccate. da dietro le baite una traccia che segue la linea elettrica porta al lago teppon 2388m. prima di arrivare al lago sui 2300m si sale a sx il ripido pendio erboso che porta a guadagnare la cresta,si prosegue a sx e in poco tempo si tocca la Punta Belvedere o di Marmotta 2492m,da qui si scende di pochi metri ad un colletto per risalire alla quota dove è posta la statua del Cristo delle Vette.Variante ad Anello per il Lago Santanel.Dalla piazza di Piamprato, seguire il sentiero GTA del Colle delle Oche fino al bivio poco oltre l’Alpe Giassetto; poi proseguire in piano a sinistra giungendo alla sommità della grossa balza di quota 1911, di fianco al traliccio dell’elettrodotto. Scendere sul lato opposto, attraversare il Rio Santanel e risalire alla Grange Calligaris; proseguire su bel sentiero lastricato giungendo alla Grange Santanel, superata la grange svoltare a sinistra e seguire il sentiero che con alcune giravolte risale il pendio giungendo ai pianori del Belvedere, m. 2180 con con edicola segnaletica. Svoltare a destra e seguire il sentiero che con poca pendenza procede verso nord giungendo ad attraversare il minuscolo Rio Teppon e risalire sponda opposta sopra la barriera rocciosa che sostiene la conca del Lago Santanel; in breve si giunge al lago. Dal lago si risale il lato sinistro e si punta alla massima depressione, che raggiuntola si piega a sinistra in direzione della Punta di Belvedere fino ad avvistare il lago Teppon; conviene scendere un po’ verso il lago e poi con un traverso diagonale puntare al colletto sopra il lago, denominato Colletto Teppon m. 2425. Dal colletto si taglia a sinistra in leggera discesa su pendio erboso in modo da aggirare un primo tratto di rocce affioranti della cresta, quindi si sale uno stretto e ripido pendio erboso e poco oltre si raggiunge la cresta che in breve porta alla sommità della Punta di Belvedere o della Marmotta. La discesa può essere effettuata sulla grange Belvedere e Marmotta raggiungendo Piamprato con un bel giro ad anello.