Maslana (Pinnacolo di) Vento Beffardo

difficoltà: 7a+ / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Est
quota base arrampicata (m): 1550
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 650

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: damup
ultima revisione: 29/09/08

località partenza: Valbondione (Valbondione , BG )

bibliografia: www.alpilandia.com

accesso:
Da Bergamo si percorre la strada della Valle Seriana sino a Ponte Selva. Seguire ora per Valbondione che si incontra dopo circa 55 km da Bergamo.
Si parcheggia in fondo al paese, dove parte la funivia dell’Enel e si segue il sentiero che conduce alle baite di Maslana.
Appena superate, dopo circa 20 minuti di cammino, oltrepassato un torrentello in secca, si stacca sulla sinistra, per ripido prato, una traccia che si inoltra nel bosco. La si percorre interamente, traversando una radura sassosa e poi ancora nel bosco. Al suo termine appare ben evidente il Pinnacolo. Con alcuni stretti e ripidi tornanti ci si porta alla sua base nei pressi di una piccola grotta. ore 1,15 – 1,30.

L'attacco è in comune con New Age (della quale si percorre la prima lunghezza) a destra del grottino alla base della parete (targhetta metallica). Dalla sosta nr. 1 si devia a destra sulla grande placca seguendo i fix nuovi (non gli spit artigianali).

note tecniche:
Il pinnacolo di Maslana quando lo si vede la prima volta ci si domanda come diavolo sia finito lì, in mezzo a montagne che di bella roccia proprio non ne hanno.
Oltre ad avere una forma molto estetica ha una roccia di prima qualità, rugosa, aderente e a volte lavorata e fessurata.
La via qui riportata è una moderna chiodata benissimo, utile un friend del 2/3 bd per il 6° tiro, con alcuni tiri molto belli e continui. Il tiro di 7a+ è azzerabile.
Per pigrizia riporto la relazione rubata al sito www.alpilandia.com e leggermente modificata.

Bella via con chiodatura molto ravvicinata nei tiri più impegnativi, che alterna placche inclinate a muri verticali e fessure.

Materiale: 14 rinvii e due corde da 50 metri
Chiodatura a fix da 10mm, soste predisposte per doppie

descrizione itinerario:
L1 – Seguire la prima lunghezza di New Age – muretto iniziale, poi placca appoggiata sino a terrazza con albero. 5b

L2 – Placca appoggiata con uscita delicata. 5c

L3 – Muretto sino a nicchia e traverso a destra tecnico. 6a+

L4 – Placca verticale con chiodatura a zig zag.
Micro appigli e sezione chiave dopo la cengetta. Sosta appesa. 7a+

L5 – Muretto atletico e placca delicata. 6c

L6 – Continuità su buone prese e fessura obliqua a sinistra. Sosta appesa. 6b

L7 – Muro iniziale con uscita su micro appigli. Fessura, placca lavorata e passo delicato poco prima della sosta. 6c

L8 – Facile placca appoggiata e uscita nel diedrone a sinistra. 5b

DISCESA
Per la via di salita fino alla S7, se si sale in cima per New Age, con prima calata dietro la Madonnina.

altre annotazioni:
Primi salitori: G. Tomasoni, R. Ferrari – ottobre 2002
Prima in libera: M. Vago, M. Piccardi