Argentera (Cima Nord e Sud) Traversata Serra dell'Argentera per il Monte Stella e Gelas di Lourusa

difficoltà: AD-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1535
quota vetta (m): 3297
dislivello complessivo (m): 1700

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: flowered
ultima revisione: 01/02/10

località partenza: Lago della Rovina (Entracque , CN )

punti appoggio: Bivacco Franco, Giorgio, Lorenzo al Baus

cartografia: Parco alpi marittime (1:25.000) Blu edizioni

note tecniche:
La cresta Est del monte stella è una cresta, a torto, poco frequentata, molto panoramica, dalle difficoltà poco sostenute (III max).
La roccia è discreta, con blocchi instabili su cui occorre la massima attenzione. Il percorso, non obbligato, necessita di buon intuito nella ricerca del passaggio migliore.
La salita non si svolge interamente sul filo di cresta ma occorre cercare continuamente il passaggio più agevole aggirando spuntoni e torrioni, talvolta perdendo un po' di dislivello.
L'itinerario non è ovviamente attrezzato, ad eccezione di un cordone per una calata situato al secondo intaglio della cresta (doppia da 25 m).
La via richiede una discreta esperienza alpinistica e l'abitudine a terreni impervi.

descrizione itinerario:
Dal bivacco del Baus traversare l'altopiano in direzione del Passaggio del Chiapous, seguendo gli ometti di pietra e le tracce di sentiero ( della normale alla cima nord dell'argentera).
Iniziare la salita della cresta nel punto più basso in prossimità del primo salto roccioso e superarlo facilmente raggiungendo lo spartiacque. Si prosegue per cengette erbose, poi la cresta diviene più affilata ed occorre scegliere i passaggi migliori (versante nord-est).
Al primo intaglio (possibile via di fuga) spostarsi sul lato sud e proseguire per canalini e placchette facili e riguadagnare la cresta. Prima del secondo intaglio (traverso con cordino per proteggersi) reperire il cordone per la calata sino alla forcelletta (doppia da 25 m.).
Da qui spostandosi sul versante nord-est salire su ripidi pendii detritici-erbosi e riguadagnare il filo di cresta. Si prosegue sulla cresta ora più affilata, superando vari spuntoni e torrioni più aerei. Si scende ad un piccolo intaglio e si superano dei salti gradinati sul versante sud est(III+ max) e si giunge sull'anticima sud-est.
Scendere alla successiva forcelletta e da qui in breve su massi instabili guadagnare la cima principale del Monte Stella (3262 m.)
Scendere dalla vetta del Monte Stella per la cresta SW su rocce inclinate (occorre molta cautela data la notevole esposizione) e raggiungere il Colletto Coolidge (3220 m.).
Si prosegue in leggera discesa per una ventina di metri sulla larga cengia che percorre il versante orientale della cima nord dell'argentera e per rocce rotte e gradinate si sale sulla massima pendenza sino alla sommità della Punta del Gelas di Lourousa.
Si scende per la via di salita sino alla cengia obliqua e la si percorre in discesa sino ad incontrare il sentiero della normale alla cima nord dell'argentera e lo si segue sino in vetta (3286 m.). Scendere sul versante ovest per un canale detritico, poi traversare a sinistra e riprendere la cresta più affilata che conduce alla forcella dell'argentera (3240 m.).
Si prosegue ora per una stretta cengia che taglia il versante est, dopo una ventina di metri si svolta a destra e si risalgono rocce gradinate.Poi, obliquando un po' a sinistra si supera un muretto (III+, chiodo) che riporta sullo spartiacque. Si prosegue facilmente sul lato ovest sino alla vetta massima delle alpi marittime, la cima Sud dell'Argentera (3297 m.).

DISCESA:
per la via normale alla Cima sud dell'Argentera dal Passo dei Detriti.

TEMPO DI SALITA:
dal Bivacco del Baus al passggio del Chiapous 1:00 ora; dal Passaggio del Chiapous al Monte Stella 3.30-4:30; 2:30 ore dal Monte Stella alla Cima Sud dell'Argentera.

MATERIALE:
fettucce, friend medi.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Argentera (Cima Nord e Sud) Traversata Serra dell'Argentera per il Monte Stella e Gelas di Lourusa - (0 km)
Matto (Monte, Cima Centrale) via Normale dalle Terme di Valdieri - (0.1 km)
Argentera (Cima Nord) Via Normale dalle Terme di Valdieri per il Rifugio Morelli-Buzzi - (0.1 km)
Claus (Testa del) Cresta Sud-Est e traversata - (0.1 km)
Valrossa (Cima Nord di) da Terme di Valdieri per la Val Rossa - (0.1 km)
Stella (Corno) Via Michelin-Rossetto + Spigolo SE - (0.1 km)
Valcuca (Cima di) da Terme di Valdieri per il colletto Ovest e la Cresta alla quota 2605m - (0.1 km)
Mondini (Cima) Parete N e cresta E - (0.1 km)
Valrossa (Cima Nord di) Cresta N - (0.1 km)
Caire di Prefouns Violiniste e tromboni - (0.2 km)
De Cessole (Cima, Punta Ovest) canale Nord del colletto De Cessole - (0.2 km)
Valrossa (Cima Sud di) da Terme di Valdieri - (0.2 km)
Funs (Il) da Terme di Valdieri - (0.2 km)
Caire di Prefouns Via Normale da Terme di Valdieri - (0.2 km)
Valrossa (cima centrale di) Versante S - (0.2 km)
Caire di Prefouns via Renato Roberto - (0.2 km)
Madre di Dio (Cima della) Traversata di cresta della Catena - (0.2 km)
Prefouns (Caire di) Traversata Nord-Sud, Cresta Savoia - (0.2 km)
Argentera (Cima Nord) Parete sud e cresta est - (0.2 km)
Chiapous (Cima del) cresta SSO dalle Terme di Valdieri - (0.2 km)
Asta Soprana (Cima dell') per il vallone di Lourousa - (0.2 km)
Prefous (Caire di) canale NO e traversata Testa Margiola- Portette - (0.2 km)
Bastione (Il) Via Normale da Gias delle Mosche - (0.2 km)
Mondini (Cima) Sperone sud - (0.2 km)
Stella (Monte) dalle Terme di Valdieri per il Canale di Lorousa e Colletto Coolidge, cresta SO - (0.2 km)