Pigne d'Arolla Via Normale da Arolla

difficoltà: F+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 2067
quota vetta (m): 3796
dislivello complessivo (m): 1730

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
no operato : 0% di copertura
altri : 80% di copertura

contributors: gianmario55
ultima revisione: 31/08/08

località partenza: Arolla (Evolène , Hérens )

punti appoggio: Cabane des Vignettes

cartografia: I.G.C. 1:50000 n° 5 Cervino e Monte Rosa

bibliografia: Guida C.A.I. T.C.I. Alpi Pennine Vol. 2

accesso:
Raggiungere Sion ed imboccare la Val d'Herens. Seguirla fino a Les Hauderes, dove si imbocca sulla destra la carrozzabile per Arolla. Rggiunto il villaggio continuare seguendo le indicazioni per l'Hotel Kurhaus, nei cui pressi si trovano ottimi parcheggi.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio un comodo sentiero si inoltra nel bosco e, dopo alcuni saliscendi, attraversa su un ponte, nei pressi di una presa d'acqua, il torrente che proviene dal Glacier de Tsijore Nouve.
Prende quindi a salire la ripida morena che divide i bacini del Glacier de Tsijore Nouve e de Pièce.
Raggiunta un'altra presa d'acqua il sentiero si sposta sul versante est per fino ad una fascia rocciosa che si supera con poche ripide svolte ed un breve tratto attrezzato con due piccole scalette metalliche.
Da qui in breve si mette piede sul Glacier de Pièce. Risalirlo tenendosi sulla sinistra (per chi sale) fino ad un tratto più ripido all'altezza di una zona con numerosi crepacci.
Superato questo tratto, con facile percorso con moderata pendenza si raggiunge il Col des Vignettes, alla cui estremità orientale è letteralmente abbarbicata la Cabane des Vignettes, m. 3157.
Dal Rifugio attraversare l'insellatura del colle verso la sua estremità occidentale. Attraversare verso Sud sotto la piccola seraccata che scende dal Pigne d'Arolla e poi, prima salendo diritti (40° per poche decine di metri) per successivamente spostarsi a sinistra, raggiungere i dolci pendii glaciali a sinistra della seraccata stessa.
Risalire il facile e poco ripido ghiacciaio, prestando attenzione a qualche crepaccio, fino al colletto nevoso tra le due cime della montagna. La sommità principale è quella a Nord, che si raggiunge facilmente in pochi minuti.