Uccello (Pizzo d') Via della fessura obliqua

difficoltà: 3 / 3 obbl
esposizione arrampicata: Nord
sviluppo arrampicata (m): 600

copertura rete mobile
tim : 70% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: enricotom
ultima revisione: 12/03/10

località partenza: Orto di donna (Fivizzano , MS )

punti appoggio: rif Donegani

descrizione itinerario:
Raggiunta la conca da cui parte la Biagi Nerli Zucconi lungo l'itinerario originale o lungo le varianti basali dei Fiorentini (4 tiri) la via prosegue per circa 100 m (due lunghezze di corda, chiodi) lungo un camino abbastanza facile (IV).
Da una sosta ad un albero si segue il canale camino a sx spostandosi sulla sua faccia di destra (evidente chiodo a U) quando esso si chiude a strapiombo; poi per una costola sulla destra del canale (qui ampio e erboso) si prosegue (cordone su spuntone) fino ad un terrazzo (sosta su due chiodi, 50m).
Con due lunghezze di corda facili ma erbose (alcuni chiodi) si guadagna il 'giardino sospeso' raggiunto anche dalle vie Ratti Marchetti e 'Pan Pepato'.
Da qui in 50 m si raggiunge una selletta dove conviene sostare (possibilità di salire per terreno infido ed erboso nel canale oppure sulla costola di dx, IV/IV+ roccia da verificare).
Dalla selletta una lunghezza non facile e su roccia a tratti molto rotta (V? vari chiodi, possibilità di integrare con friends e dadi) si raggiunge la cengia obliqua dove si sosta.
Con breve traverso verso destra si guadagna il camino di uscita, all'inizio largo (sosta su chiodo a sx, 50 m), poi stretto a fessura (chiodi sulla costola di sx, 40m, sosta su chiodi) e da ultimo, dopo un breve traverso verso destra, si gudagna il camino terminale (70 m circa, sosta su chiodi molto scomoda e sosta all'uscita su vecchio fix e chiodo sulla destra dell'invaso ghiaioso terminale).
Un'ultima lunghezza (1 chiodo, roccia rotta) porta alla cresta di Nattapiana.