Cusna (Monte) da rifugio Bargetana

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1750
quota vetta/quota massima (m): 2121
dislivello salita totale (m): 400

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura

contributors: touplan
ultima revisione: 13/07/08

località partenza: Ligonchio/Strada per Lama Lite (Ligonchio , RE )

punti appoggio: Rifugio Bargetana

cartografia: Parco del Gigante - Carta dei Rifugi e sentieri 1/25.000 Multigraphic Firenze

note tecniche:
Escursione ad anello in ambiente tranquillo e incontaminato lungo il crinale appenninico, a cavallo tra Lunigiana, Garfagnana e Appennino Reggiano. Salita lungo una cresta panoramica e discesa in un versante a mezza costa poco frequentato e popolato da marmotte, con la possibilità di avvistare rapaci (ho visto un'aquila ed un gheppio), caprioli (visti), cervi e mufloni L'area è all'interno del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano. Al Rifugio Bargetana si accede su strada sterrrata a partire da quota 1200 circa, in MB oppure a piedi, tempo circa 2 ore

descrizione itinerario:
Dal Rifugio Bargetana (ottimamente gestito e assolutamente consigliabile!) seguire la strada verso Lama Lite in direzione sud-est. Di lì seguire verso nord-nord ovest il filo di cresta erboso che conduce al Monte La Piella (2071), al colle in cui è situato l'arrivo della seggiovia (Rifugio Emilia 2000), proseguire fino al Passo del Morto, su sentiero erboso e facili roccette. Proseguendo lungo il filo di cresta superare la facili roccette, ben segnalate con segni bianchi e rossi, fino alla cima del M. Cusna. In discesa proseguire lungo la cresta per un breve tratto, poi scendere lungo il versante in direzione sud fino a quota 1800 circa ed attraversare a mezza costa la "Costa delle Veline" con un percorso a tratti in salita, fino alla Lama Lite. Il percorso è ben segnalato.