II Torre del Sella Diedro Glück

difficoltà: 4
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 2244
sviluppo arrampicata (m): 120
dislivello avvicinamento (m): 120

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura

contributors: mariolone
ultima revisione: 10/07/08

località partenza: Passo Sella (Canazei , TN )

punti appoggio: Rifugio Valentini - Passo sella

note tecniche:
Via facile ma comunque con passi di 4° grado in dolomiti : roccia alle volte instabile e unta, parecchi sassi in via, specialmente nei tratti facili.protezione con mezzi tradizionali e da integrare.

Materiale necessario : normale da arrampicata, un nut medio (da usare per proteggere la terza sosta) e , volendo qualche friend medio per integrare il diedro (non indispensabile)

descrizione itinerario:
Per raggiungere l'attacco seguire la normale di discesa della prima torre (passi di II e III) prestando attenzione alle innumerevoli false piste che possono portare in camini non molto agevoli da salire e poi da ridiscendere.Giungere fino alla forcella che congiunge la prima e la seconda torre.
Abbandonare la via Normale e risalire la cengia che costeggia la parete Sud Ovest della Seconda Torre sino ad un piccolo terrazzino oltre il quale la cengia si stringe notevolmente. In corrispondenza dell'attacco vi è un grosso masso, apparentemente instabile con attorno un vecchio cordino.

1° tiro:
dal masso incastrato risalire la parete a destra sino ad arrivare ad un piccolo terrazzino. Qui salire la piccola paretina obliquando dapprima a sinistra e poi a destra sino a raggiungere la sosta situata su chiodi. 40 Mt., III°+, III°.

2° tiro:
dalla sosta salire per terreno semplice (III°) a sinistra in direzione del diedro. Salirlo un paio di metri fino ai 2 chiodi di sosta. Dalla base si vede a sinistra il diedro Kostner. 20 Mt., III°, 1 chiodo alla base del diedro.

3° tiro:
salire interamente il diedro sino al suo termine.(il primo chiodo non è affidabile, meglio integrare con un Nut medio.Salire, alcuni chiodi in via. La sosta è situata su di un piccolo terrazzino sulla sinistra. Roccia un po' unta.
30 Mt., IV°, 3 chiodi, 1 clessidra.

4° tiro:
A destra della sosta ,per rocce più semplici si raggiunge un terrazzo dove vi è un anello cementato. Alla sua destra vi è un canale che sale obliquamente verso destra. La via sale leggermente a sinistra del canale (verso centro parete) sino alla vetta.
POssibilità di usare fettucione a metà tiro su clessidrona.
30 Mt., III°+, IV°-.

Discesa : dalla vetta (fronte al passo sella) scendere a SX alcuni metri e poi per la normarle (piccolo caminetto da scendere in arrampicata III).Alla sella NON seguire il sentiero piu grosso (vecchio e franato . ci sono dei sassi che ostacolano subito il passaggio) ma scendere verso DX su tracce evidenti.Si scende poi in verticale (semplice) per poi entrare in un camino da scendere arrampicando (III). seguire poi il sentiero migliore. Poco prima di giungere alla base della parete è possibile attrezzare una calata in doppia (anello in loco).

Via tranquilla - é piu impegnativa e pericolosa la discesa dato lo stato della roccia (sassi instabili,molto pietrisco,animali vaganti che smuovono sassi)