San Michele (Punta) Traversata Est - Ovest per la Pierre Minieu

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 2144
quota vetta (m): 3254
dislivello complessivo (m): 1150

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: albertoc
ultima revisione: 29/01/10

località partenza: Rifugio Scarfiotti (Bardonecchia , TO )

punti appoggio: Rifugio Scarfiotti

bibliografia: CAI - Guida Monti d'Italia - Alpi Cozie Sett.

accesso:
Accesso: Bardonecchia - Rochemolles - strada colle Sommeiller fino al piano di Fond (rif. Scarfiotti). Parcheggio.

note tecniche:
La Cresta San Michele è una cresta orizzontale lunga circa 750 m che unisce la Punta S. Michele alla Pierre Minieu.
Bella e panoramica traversata da effettuarsi a inizio stagione (giugno), quando il Passage du Courousset e la cresta sono ben innevati, la neve assestata e le grandi cornici danno un tocco d'alta montagna. In stagione avanzata infatti la comba e il canalino di salita al Passage sono di detriti mobili faticosi e noiosissimi, e la traversata per cresta assai meno spettacolare.
Piccozza e ramponi indispensabili, corda eventualmente consigliata per il passaggio della cornice.
La salita, non difficile, richiede comunque attenta valutazione delle condizioni della neve e soprattutto delle impressionanti cornici che orlano le creste.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio traversare il torrente, seguire il sentiero del colle d'Etiache, superare i ruderi delle grange d'Etiache (2438) e abbandonarlo a quota 2600 circa.
Volgendo a sin. (N-O) risalire il pendio (canale nevoso all'epoca consigliata) direttamente alla depressione 2843 della cresta di frontiera.
Scendere brevemente verso sin. e con ampio cerchio verso dx salire la comba sotto la parete Est della punta Est.
Salire il pendio via via più ripido (meglio sulla dx in modo da rimanere riparati dalle cornici aggettanti dalla cresta N-E) puntando alle rocce che delimitano a dx (sin. orografica) il canalino finale che porta al Passage du Courousset.
Risalire il canale tenendosi contro le rocce della sua sin. orografica (120 metri, 45°), traversare brevemente a dx sotto la cornice che lo chiude e superarla al meglio (qualche m a 50° o più secondo le condizioni).
Dal Passage du Courousset (m 3139) seguire la cresta N-E fino alla vetta della Punta San Michele (m 3254) e per la lunga cresta verso Ovest, tenendosi sul versante francese e facendo attenzione alle grandi cornici aggettanti a S, raggiungere la bivida Pierre Minieu (cima est m 3254 e cima est m 3242).
Discesa: dalla punta 3242 scendere lungo la facile e detritica cresta S-O o, se innevato, nel vallone sottostante il passo Pissepas fino a reperire (ometti) il sentiero della via solita che, traversando tutto il versante meridionale della Cresta San Michele, riporta alle grange d'Etiache e di lì al piano di Fond.