Oropa da Biella per Favaro per ex-tranvia

difficoltà: TC / TC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 420
quota vetta/quota massima (m): 1192
dislivello salita totale (m): 800
lunghezza (km): 25

copertura rete mobile
wind : 60% di copertura

contributors: roberto.maucci andreapgh
ultima revisione: 10/05/15

località partenza: Biella (Biella , BI )

punti appoggio: Biella

note tecniche:
Percorso agevole con pendenza costante in quanto permettavia la salita del treno senza cremagliera.

descrizione itinerario:
si parte da Biella in direzione Oropa (SS 144). I primi chilometri possono essere fatti su asfalto oppure facendo la deviazione per il Parco Burcina (prendere bivio per Pollone in località Cossila).
In ogni caso occorre raggiungere Favaro, passando sempre dalla SS144 e non dal centro del paese. Dopo il sottopassaggio proseguire per 500m fino ad un evidente tornante verso destra (vedi immagine) da cui si stacca una rampa di cemento con indicazione Oropa Bagni(ex stabilimento termale).
Dopo la breve rampa di collegamento inizia il sentiero che conduce ad Oropa tramite il percorso dell'ex tramvia Biella-Oropa, attiva fino agli anni '50.
Il percorso è piacevole e suggestivo e si snoda per 7 km sul terreno una volta occupato dai binari. Dopo la partenza, una prima svolta a destra porta il percorso parallelo alla strada, che rimane visibile in diversi tratti. Segue un tratto in galleria e un giro a 360° che permetteva al treno di affrontare la salita a pendenza costante. Più avanti si incontra il caratteristico passaggio sui 3 archi e quindi un tratto su prato aperto.
Dopo le case della località "La vecchia" il percorso termina in prossimità della strada. E' ancora però possibile salire a piedi sulla sinistra intersecanso la sterrata per Oropa Bagni e da qui la SS144. Dopo un tratto su asflto si può raggiungere il piazzale del santuario con l'ultimo tratto della tranvia, prendendo la deviazione sulla destra al km12 (in prossimità di una cappella).
Una volta giunti al piazzale troverete un tratto di binari origninale ed una carrozza restaurata sulla destra vicino al ristorante Stazione.


parco burcina, favaro, imboccare la via ex trenino, oropa.
ritorno ex trenino fino al favaro, scendere ai piedi della burcina e prendere sulla sinistra uno sterrato in mezzo al bosco ma ben visibile, scesi sulla strada che porta al vandorno,al bivio prendere a sinistra su sterrato che porta alla provinciale biella oropa, scendere fino al bivio per pralungo imboccarlo e girare subito alla destre su sterrato che conduce al torrente oropa seguirlo fino alla chiesa di san giuseppe

altre annotazioni:
La tranvia fu inaugurata dalla società Società Anonima Tramvia Elettrica Biella-Oropa (SATEBO) il 4 luglio 1911, dopo circa due anni di lavori. Fu costruita soprattutto per scopo turistico e religioso, in quanto nelle vicinanze di Oropa, che è sede di un Santuario, sorgevano alcuni stabilimenti idroterapici, ma anche per favorire gli abitanti di Favaro e Cossila ad avere un rapido collegamento con la città e le sue industrie. Il capolinea originario della linea fu realizzato nel primo cortile del Santuario, oltre i cancelli di ingresso.

Il 29 marzo 1958 fu soppresso l'esercizio ferroviario, sostituito da un autoservizio. Nell'estate dello stesso anno furono rimossi i binari, mentre la linea aerea e le vetture furono demolite.
(Wikipedia)