Blanc de Moming da l'Ar Pitetta

L'itinerario

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1675
quota vetta/quota massima (m): 3657
dislivello totale (m): 1982

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: philip
ultima revisione: 12/05/08

località partenza: Zinal (Vallese - CH) (Ayer , Sierre )

punti appoggio: cabane de l'Ar Pitetta 2786 m

cartografia: CNS 1:25,ooo Evolene; CNS 1:50,ooo Arolla

bibliografia: F. Labande - Haut Valais, ed. Olizane

note tecniche:
Grande itinerario in un ambiente glaciale grandioso, al cospetto di Weisshorn e Zinalrothorn. La cabane d'Ar Pitetta è generalmente non custodita, ma sempre aperta (legna disponibile).
Salita: 1° giorno 4 h, 2° giorno 3 h.
Discesa: 2-3 h.
E' possibile la traversata alla cabane de Mountet, scendendo dal col du Mountet sulla cresta est della vetta.
Descrizione a cura del Club Avalco Travel (www.avalcotravel.com)

descrizione itinerario:
1. Superare l'abitato di Zinal proseguendo fino al fondo della sterrata a q. 1675 m oppure (se aperto) fino a q. 1731 m.
2. Proseguire per la sterrata sulla sx orografica per l'alpe Vichiesso e pervenire ad un ponte a q. 1907 m. (A dx si procede per il ghiacciaio di Zinal e la cabane du Mountet).
3. Attraversare il ponte e imboccare in direzione E la valle dell'Ar Pitetta. Risalire a destra un canale tra la morena e una barriera di rocce. A q. 2700 m piegare a destra e arrivare al rifugio (poco visibile dal basso).
In condizioni di scarso innevamento è preferibile seguire il sentiero estivo, che dal ponte q. 1907 m sale verso nord (direzione cabame de Tracuit), e da 2200 m circa verso est.
4. Dal rifugio portarsi sul ghiacciaio del Moming, in direzione sud, scendendo a q. 2700 m circa. Da qui risalire il ghiacciaio con una leggera diagonale verso dx (ovest) per portarsi a ridosso della parete est del Besso a q. 3000 ca. Di qui proseguire verso E, portarsi al centro del ghiacciaio e puntare all'ampia sella del col du Mountet (3614 m) sulla cresta tra il Blanc de Moming e lo Zinalrothorn. Da qui in pochi minuti si raggiunge la vetta sci ai piedi.
5. Discesa: per l'itinerario di salita o per il versante E (40°, 4.2E1) tornare sul ghiacciaio alla q. 3000 m circa. Poi lasciare le tracce della salita, per continuare sulla sx orografica del ghiacciaio, allontanandosi progressivamente dalla parete est del Besso. A q. 2500 piegare a dx per il solo passaggio cher evita le rocce, e che porta direttamente sul vallone dell' Ar Pitetta. Da qui rientrare sul percorso della salita.