Zupò (Piz), Argient (Piz) per vadret da Morterasch

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1896
quota vetta/quota massima (m): 3995
dislivello totale (m): 2200

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura

contributors: vitoline
ultima revisione: 28/04/09

località partenza: Morterasch (Pontresina , Maloggia )

punti appoggio: capanna Boval (CAS) dall'Italia 0041818426403

cartografia: CNS f. 269 Berninapass f. 268 St. Moritz

note tecniche:
Milano-Lecco-Colico-Chiavenna-P.so Maloja-St. Moritz-Pontresina-Stazione Morterasch
1° giorno: stazione Morterasch-capanna Boval
2° giorno: capanna Boval-salita ai Piz Zupò e Piz Argient e discesa fino alla stazione del Morterasch

descrizione itinerario:
dalla stazione del Morterasch risalire la valle in direzione del Vadret da Morterasch. Una volta sul ghiacciaio tenersi sulla dx e risalirlo fin sotto al Piz Morterasch dove si piega decisamente a dx fino a oltrepassare la morena laterale dove sorge la capanna Boval.
Dalla capanna ridiscendere sulla morena in direzione della imponente seraccata. Attraversare il ghiacciaio puntando allo sperone roccioso della Fortezza. Risalire (ripido) la seraccata tenendosi perlopiù verso gli spalti rocciosi. Sopra ad un isolotto roccioso (3087 m.) traversare verso un'altra seraccata e risalirla (ripido). Ancora in traversata verso dx si oltrepassa il Buuch. Ancora a dx per evitare un'ulteriore seraccata e portarsi sotto i seracchi sospesi delle Belleviste. Un lungo diagonale ascendente porta infine alla Fuorcla dal Zupò (3846 m.) dove di solito si lasciano gli sci. Con ramponi e piccozza si sale lo Zupò (3995 m.) e poi il Piz Argient (3945 m.). Calzati gli sci si ridiscende lungo l'itinerario di salita fino alla stazione del Morterasch.