Agaro - Pilastro Nord La nuda Roccia

difficoltà: 7b / 6c obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1700
sviluppo arrampicata (m): 200

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: wayout
ultima revisione: 27/04/08

località partenza: Diga di Agaro (Baceno , VB )

vedi anche: http://www.wayout-fit.com/03_via.html

note tecniche:
aperta dal basso dalle Guide Alpine Marco Tosi e Dario Zamboni, Giovanni Pagnoncelli "Pagno" e Paola Della Vedova. (Nov. '05/ Ott. '06).
L'evidente pilastro di serizzo sovrasta la sponda nord del lago di Agaro (1597 m), a destra (sn. idrografica) della cascata che scende dai pascoli di Poiala e che divide nettamente tale roccia dallo gneiss d'antigorio, presente dall'altro lato della cascata.
Esposizione Sud
Periodo ideale maggio-ottobre
Materiale:
indispensabili due corde da 55 m, utili una serie di friends completa e qualche dado medio.

descrizione itinerario:
Avvicinamento:
si percorre la strada che da Baceno sale a Goglio, si prende poi quella per l'alpe Devero. Al primo bivio sulla dx. (indicazione per Ausone/Agaro) si imbocca una sterrata percorrendola fino ad una angusta galleria.
Parcheggiata l'auto si percorrono i 2 chilometri di galleria (astenersi claustrofobici) e si sbuca sotto il muraglione della diga. Ci si porta sul lato destro orografico del lago di Agaro, costeggiandolo su comodo sentiero.
Prima delle ultime baite, in fondo al lago, si segue una traccia di sentiero per l'alpe Bionca e la si lascia puntando direttamente all'evidente placconata dove si snoda la prima parte della via (1 ora scarsa dalla macchina).

Attacco:
sulla liscia placca, a destra di un sistema di fessure e lame un po' erbose, in corrispondenza di un'evidente vena bianca. Spit ben visibili.

1°) 30 m, 7a, 11 spit
2°) 25 m, 6b, 5 spit
3°) 55 m, 6c+, 6 spit
4°) 30 m, 7a, 3 spit
5°) 20 m, 6b+, 3 spit
6°) 40 m, 7b, 9 spit e 1 chiodo

Discesa:
in doppia dalla sosta 6 (passare i primi due spit sotto i tetti) e dalla sosta 5 fino alla base del secondo pilastro, poi a piedi per il ripido canale erboso che costeggia la prima placconata (portare scarpe da trekking fino all'attacco del 4° tiro, utili anche per risalire la cengia erbosa) ). In alternativa possibili altre due doppie da S3 ed S2.