Vergia (Punta) da Pertusel

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1178
quota vetta/quota massima (m): 2327
dislivello salita totale (m): 1150

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: gigi02_to
ultima revisione: 18/02/10

località partenza: Pertusel (Villar Pellice , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.7 Val Pellice

accesso:
Imboccare la Val Pellice, giunti a Villar Pellice, attraversare il paese e ad una curva a sinistra (Chiesa) volgere a destra seguendo l’indicazione Indritti/Villar e poi Bodeina.
Giunti a questa frazione su strada asfaltata non molto larga e ripida, si volge a sinistra seguendo l’indicazione per Pertusel; poco dopo la strada diventa sterrata ma senza problemi, è sempre stretta. In breve si raggiunge Pertusel 1178 m dove si lascia l’auto, non c’è molto spazio; è presente una fontana difronte all’agriturismo.

descrizione itinerario:
Si inizia la salita su di una mulattiera seguendo l’indicazione del cartello in legno Pra la Comba e Alpe Caugis; in breve si raggiunge la sterrata e si volge a sx, proseguendo e superando un gruppo di baite ruderi, si incontra un ometto che indica un sentiero a sx che sale attraversando un bosco (ci permette di evitare un tornante) in breve ci si ricongiunge alla sterrata che si deve percorrere a sx superando una fontana, dopo circa 1100 metri si incontrano alla nostra destra le Baite Passet e l’incrocio con la sterrata che arriva da Besse, è presente un cartello con le varie indicazioni.
Si volge a dx, si prosegue sulla sterrata e al secondo tornate dove sono presenti delle baite si risale il pendio di prati con direzione Nord fino a Pra la Comba.
Superato l’alpeggio appena raggiunta la sterrata si nota una traccia di sentiero che ci permette di evitare un altro tornate; ci ricongiungiamo alla sterrata, e dopo breve altro sentiero che evita tre tornanti.
A questo punto si prosegue sulla strata e al primo tornante che si incontra si prodsegue dritti seguendo un evidentissima mulattiera che si ricongiunge alla strata cementata dove si vedono delle palizzate di legno.
Si prosegue e alla seconda curva si inizia a salire per prati con direzione Nord puntando all’Alpe Cougis che si nota già da Pra la Comba.
Ora si prosegue la salita su prato con direzione Nord-Est puntando ad una balza rocciosa con un evidente cartello bianco, si incontrano tracce di sentiero; giunti sotto il cartello si prosegue con direzione Nord sempre su tracce di sentiero puntando ad una spalla rocciosa contro cielo.
In breve si raggiunge la vetta. Sviluppo a/r con i tagli oltre 11 km. La traccia GPS allegata è a/r, quella di ritorno è più corretta evitando il tratto in diagonale subito dopo l’Alpe Caugis (su pendio ripido e scivoloso, seguire la strada).
Dalla cima volendo si può scendere al Colle dei Founs e raggiungere per cresta il Monte Vantacul m. 2298 direzione Nord-Est; oppure al Colle Chiol del Cavallo e con direzione Nord-Ovest salire al Monte Costigliole m. 2385.