Genevris (Monte) da Grand Puy, anello versanti SO-NE

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1831
quota vetta/quota massima (m): 2545
dislivello totale (m): 714

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: marcog72
ultima revisione: 22/01/10

località partenza: Grand Puy (Pragelato , TO )

punti appoggio: Agriturismo L'Itialètte al Grand Puy

cartografia: Fraternali 1:25000 n.2 Alta Valle di Susa, Val Chisone

descrizione itinerario:
Salita: lasciata l'auto a Grand Puy, frazione di Pragelato, si attraversa la borgata e si imbocca sulla sinistra l'ampio sentiero n. 326, che esce dalle case verso ovest.
Superata una croce, si attraversa una pista forestale e si entra in un bel bosco di larici.
Raggiunta l'alpe Giarasson si prosegue puntanto al Colle di Costa Piana (indicazioni sentiero per il trial).
Poche centinaia di metri prima del colle si piega decisamente a destra e rimontando il versante SE del Genevris, intersecando più volte la strada carozzabile estiva, si punta direttamente all'evidente faro posto sulla cima SO.
Discesa: dal faro si raggiunte la poco più elevata cima NE sormontata da una croce metallica, quindi si scende verso il Col Blegier lungo il versante NE. In caso di normale innevamento la strada carozzabile estiva è totalmente coperta dalla neve e il versante è uno scivolo piuttosto ripido (30 gradi). Se la neve è neve dura meglio tenere la cresta di confine con la Val Susa. Senza arrivare al colle, si punta alla conca sottostante, quindi si piega a destra e si divalla lungo il solco del vallone fino a quota 2200 metri circa. A questo punto si piega a sinistra ed in breve si ritorna all'alpe Giarasson da dove di torna al Grand Puy con il percorso dell'andata.