Grand Combin da Fionnay per la Cabane Panossiere

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2491
quota vetta/quota massima (m): 4314
dislivello totale (m): 2700

copertura rete mobile
wind : 0% di copertura
vodafone : 45% di copertura
tim : 70% di copertura
no operato : 0% di copertura
altri : 60% di copertura

contributors: farshy1971
ultima revisione: 16/08/13

località partenza: Fionnay (Fionnay , Entremont )

punti appoggio: Cab.Bagnoud (Panossiere)

bibliografia: F.Scanavino. CAI, CAS. Scialpinismo in Svizzera. N° 213a

note tecniche:
Gita da effettuarsi con neve assestata. Periodo consigliato: fine aprile, metà giugno. NON affidarsi assolutamente alle informazioni date dai gestori della Bagnoud-Panossiere. Vi danno informazioni assolutamente false pur di farvi salire alla capanna (privata, mezza pensione 66 Franchi !!!). Per avere informazioni contattate l'ufficio guide di Verbier.

descrizione itinerario:
I° giorno: da Fionnay risalire il ripido sentiero estivo fino q. 2000 circa, quindi seguirlo fino a portarsi sul filo della morena alla dx orografica del Gh. de Corbassiere (se questo tratto non ha ancora scaricato è preferibile scendere sul ghiacciaio). Dal filo morenico con o senza sci si giunge al confortevole rifugio (3h 30').
II° giorno: rimontare il pianeggiante ghiacciaio portandosi a destra della seraccata a q. 2800 ca. Risalire quindi tenendosi in prossimità delle rocce fino q.3100 e puntare alla base dello sperone quotato 3406.
Da qui vi sono tre possibilità:
- la più agevole rimontare il Corridor e risalire il Mur de la Cote fino q. 4200 (molto esposto e pericoloso per la continua caduta di seracchi, altamente pericoloso e sconsigliato da tutte le Guide Alpine, la caduta dei seracchi, enormi, coinvolge quasi tutto il Corridor e l'esposizione è altissima, impossibile qualsiasi via di fuga)
- la seconda rimontare il canale centrale (couloir du Gardien) fino q. 3987 (la preferita ma cmq può essere soggetta a caduta di ghiaccio, nella parte alta oltre i 55° obbligatori picca, ramponi e qualche chiodo da ghiaccio a seconda delle condizioni);
- la terza per la parete NO del Gran Combin fino q. 4100 parete con pendii a 55°.
A seconda dell'itinerario dal plateau sommitale rimontare il pendio finale fino alla vetta senza ulteriori difficoltà.

Per la discesa è consigliabile utilizzare il canale centrale (couloir du Gardien) togliendo eventualmente gli sci nel tratto più esposto, quindi seguire l'itinerario di salita.