Pelato (Monte) da Pattemoucche per la cresta NO

L'itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: OR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1585
quota vetta/quota massima (m): 2741
dislivello totale (m): 1400

copertura rete mobile
tim : 40% di copertura

contributors: marcog72
ultima revisione: 15/10/10

località partenza: Pattemouche (Pragelato , TO )

punti appoggio: Rif. Troncea

note tecniche:
Classica meta scialpinistica, è anche una gita fattibile con le racchette. L'itinerario descritto, che non è corrisponde alla "normale scialpinistica", consente però di utilizzare il nuovo sentiero delle ciaspole e di salire senza pestare la pista da fondo.

descrizione itinerario:
Da Pattemouche si risale la Val Troncea fino all'omonima borgata utilizzando il sentiero delle ciapole (paline blu).
Si attraversa ora la borgata, si oltrepassa la stalla dell'alpeggio estivo e si salgono pendii prativi in direzione NE (tracce di sentiero con segni rossi).
A quota 2100 circa si attraversa un canalone-valloncello e si piega a S, attraversando un bosco di larici (mulattiera) fino ad uscire in un'ampia terrazza pascoliva.
Si punta ora verso il Bric Ghinivert (E-SE), attraversando a mezzacosta una serie di combe fino a superare qualla principale del rio delle Michele, al principio del vallon Charnier. Si volge ora ad O per raggiungere la cresta NO della montagna, che si risale sino a quota 2600 m circa. A questo punto con diagolane ascendente verso S, si attraversa tutto il pendio ovest fino a raggiungere il crestone O che si risale fino alla vetta.

Discesa
Per la via classica, per il versante Ovest puntanto dritti verso la fontana della Lendiniera, lungo la strada di fondovalle. Da qui al bivio di Troncea si segue la pista da fondo.