Sette Confini (Monte) giro della Val Lemina per i Colli Crò, Ciardonet, dell'Eremita e Infernetto

difficoltà: MC+ / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 367
quota vetta/quota massima (m): 1090
dislivello salita totale (m): 890

copertura rete mobile
vodafone : 70% di copertura
tim : 70% di copertura

contributors: savarino
ultima revisione: 27/03/09

località partenza: Pinerolo (Pinerolo , TO )

punti appoggio: Rifugio Melano Casa Canada

cartografia: Fraternali 1:25000 n.6 Pinerolese, Val Sangone

note tecniche:
Gita fattibile quasi tutto l'anno purchè non ci sia neve a quote basse, non eccessivamente lunga e nemmeno troppo impegnativa serve come allenamento per mirare poi a quote più alte d'estate, senza togliere nulla alla bellezza di questo itinerario che transita in parte nel famoso bosco dell'Impero.

descrizione itinerario:
Si parte dalla Piazza 3° Alpini e si prosegue alla volta di San Pietro Val Lemina sulla pista ciclabile, arrivati al bivio per il Parco Ornitologico Martinat si svolta a sinistra passando proprio davanti al Parco, si continua sulla sterrata fino alla fine della salita in via Sant’Antonio, si svolta a destra e si scende in San Pietro Val Lemina 410 m (4.5 km circa).
Proseguiamo ora sulla strada che si inoltra nella Val Lemina fino alla località Talucco 765 m (10 km circa), superato il centro della Borgata, proseguiamo fino alle case Brun con gli Agriturismi Pinarol Arius e Fiorendo.
Per arrivare a Talucco e al Colle del Crò, è anche possibile salire su asfalto al Colle di Pra Martino, quindi con una lunga sterrata con vari saliscendi, arrivare proprio al colle del Crò e proseguire con il giro descritto.Dalla piazzetta del Crò si prende la strada sterrata dietro la Trattoria in discesa in direzione vallone di Gran Dubbione, la si percorre superando i due tornati finali. Arrivati in cima al Monte Sette Confini si prende la strada in discesa a destra in direzione Crò sul versante di Cantalupa, in prossimità dell'area attrezzata si prende il sentiero in discesa a sinistra con indicazione Rocca Sbarua.
Ora ci aspetta il tratto più duro, la salita al Colle del Ciardonet con delle rampe al limite della ciclabilità. In breve siamo al Colle 1090 m (13 km circa).
Ora è d’obbligo fare una digressione fino al Rifugio Melano - Casa Canada, dopo la visita al sito, ritorniamo al Colle Ciardonet, andiamo ora a sinistra (est) e riprendiamo con un lungo sali e scendi seguendo sempre il filo di cresta di una splendida pineta fino a giungere con discesa su sentiero tecnico al Colle dell’Eremita 960 m (17 km circa). Proseguiamo ora su sterrata leggermente in discesa fino al termine di essa, ora diventato sentiero in breve raggiungiamo il Colle Infernetto 805 m (20 km circa), scendiamo per pochi metri verso sud e poi andiamo a sinistra passando proprio all’interno della borgata Galetti, proseguiamo su sterrata sempre in discesa fino a Costagrande e poi nei pressi della vecchia trattoria di Costagrande, svoltiamo a destra in mezzo alle case e seguiamo una sterrata che, mai difficile ci porta ad uscire sulla strada delle cascine tra Pinerolo e San Pietro Val Lemina.
Ora riprendiamo la pista ciclabile e rientriamo a Pinerolo da dove si è partiti.