Grammondo (Monte) da Villatella, cresta SE

difficoltà: EEA   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 395
quota vetta/quota massima (m): 1380
dislivello salita totale (m): 1380

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura

contributors: nakaskoglund
ultima revisione: 02/02/10

località partenza: Villatella (Ventimiglia , IM )

note tecniche:
Tra la Punta Pellegrio e la Renuit , in corrispondenza di un colletto di sfasciumi c'erano quattro camosci ( a Ventimiglia ... incredibile !!!!)

descrizione itinerario:
In auto fino alla piazza di Villatella ( frazione del Comune di Ventimiglia ) . Usciti dalla piccola frazione , si cammina su sentiero in direzione nord-ovest ( non segnalato) , seguendo tracce di acquedotto. Dopo circa 10 minuti , appena superato un serbatoio cilindrico sormontato da una torretta in muratura, si devia a destra in leggera discesa, si supera il rio di Villatella su pontino in muratura senza ringhiere si sale su sentiero con rare tacche rosse (vernice vecchia) fino a un casotto in muratura con vasche ( abbeveratoi - quota 680 - 700 m. circa) .
Si devia qui in direzione nord- est verso il visibile attacco della cresta , superando antichi terrazzamenti e costeggiando poi un pendio di sfasciumi a destra.
Si giunge così sul crinale tra il vallone di Villatella e quello di Torri all'attacco della cresta che si segue ( direzione nord-ovest) tenendosi il più possibile sul filo ( tacche rosse).
Vi è solo un passaggio obbligato in arrampicata , segnato da punto esclamativo rosso ( muretto di circa 3-4 mt. di II° +). Si giunge alfine, dopo 3 ore - 3 ore e mezza alla panoramica vetta.