Trekking delle Torri del Paine

difficoltà: EEA   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: gambalesta
ultima revisione: 14/11/07

località partenza: Hosteria Las Torras (Cile , Cile )

punti appoggio: Qualche rifugio e numerosi campi base intorno al massiccio

note tecniche:
Si necessita una totale autosufficenza di viveri e un'ottima attrezzatura per il campeggio e di vestiario .
Possibili improvvisi cambiamenti climatici, anche radicali. Sentieri ben segnalati ma scarni.
Sconsigliato uscire dalle tracce causa cespugli spinosi e boscaglie infide .
Panorami mozzafiato.
Per i più allenati si può pensare di farlo in 5 giorni, ma ne merita di più.

descrizione itinerario:
Dalla Hosteria Las Torras iniziare a salire in direzioneNord lungo il sentiero che segue il rio ascension. Passare nell'ordine il campamento cileno , il campamento de torres , e il campamento japponese. Da qui se le condizioni meteo lo consentono vi è un'ottima vista sulle torri ed è possibile arrivarvi ai piedi seguendo delle tracce su un ripido costone.(3h+1h).
Da qui ridiscendere quasi fino al punto di partenza, per inboccare un sentiero che costeggia il lagoNordenskjold in posizione panoramica fino ad arrivare al Campamento italiano (8h).
Da qui andare verso il campamento britannico(2h sentiero cieco). Tornare indietroal campamento italiano e puntare verso ovest per raggiungere il rifugio Pehoe.(3h+2h).
Da qui vi sono 2 possibilità o prendere il battello che porta al rifugio Pudeto e al luogo di partenza o continuare a piedi in direzione delll'hosteria lago Gray (3h) dove arrivano i torpedoni.