Marzo (Monte) per la Cresta Sud dal Colle delle Oche

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1551
quota vetta (m): 2756
dislivello complessivo (m): 1205

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: max76 garbo
ultima revisione: 19/09/13

località partenza: Piamprato (Valprato Soana , TO )

bibliografia: guida dei monti d'italia del cai (emilius- rosa dei banchi)e sul sito http://www.vallesoana.it/montemarzo.htm

note tecniche:
Difficoltà variabili da F a AD- a secondo di quanto fedelmente si segue il filo di cresta.
La parte alpinistica (a condizione di seguirne fedelmente il filo)riguarda solo la cresta sud con tratti anche molto esposti in prevalenza di I e II grado, e alcuni brevi passaggi di III.
Possibilita' di riparo dalla pioggia 5' prima del colle sotto un pietrone

descrizione itinerario:
Da Piamprato prendere il sentiero della gta che inizia a dx della strada poco prima della rotonda antistante il paese.
Dopo 10/15 minuti tralasciare la deviazione di sinistra proseguire fino al Colle delle Oche (m. 2415, ore 1,40-2 circa), raggiungibile anche dalla Valchiusella (il sentiero, nonostante rientri nella GTA, non pare molto frequentato).
Dal colle evitare il primo salto passando per il pendio erboso sul lato della Valchiusella. Giunti così in prossimità del secondo e più alto salto si può salire più o meno liberamente in prossimità dello spigolo per placche ripide (versante val Soana) e giunti in cresta la si segue fino in cima (ore 1,30 circa dal Colle).
Se si segue quest'ultima fedelmente sul filo i passaggi sono spesso esposti fino al II ed anche III grado (la relazione sul sito sopra citato invece parla di II grado al max).
Discesa (dal Vallone di Santanel): scendere sul versante opposto seguendo per un breve tratto il sentiero che proviene dalla Valle di Champorcher, poi piegare a sinistra seguendo i numerosi ometti e alcuni ormai sbiaditi segni rossi fino al Lago Morto.
Oltrepassare l'emissario e scendere fino all'alpeggio di Santanel ben visibile già dall'alto.
Seguire la mulattiera, passare per un altro alpeggio, attraversare il rio e risalire puntando al traliccio dell'alta tensione dove si ritrova il sentiero GTA che conduce in breve a Piamprato (ore 2.30 circa dalla cima).