Forato (Monte) Ferrata Salvatori

difficoltà: F
esposizione prevalente: Ovest
quota base ferrata (m): 1000
sviluppo ferrata (m): 420
dislivello avvicinamento (m): 400

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
tim : 40% di copertura

contributors: loriano
ultima revisione: 29/10/07

località partenza: Fornovalasco (Vergemoli , LU )

punti appoggio: Rifugio Forte dei Marmi

bibliografia: Arrampicate Sportive e Moderne in Toscana (Versante Sud)

note tecniche:
Da Lucca in direzione di Castelnuovo Garfagnana fino a Gallicano, poi seguire le indicazioni per Fornovalasco. Arrivati a Fornovalasco seguire le indicazioni per la Grotta del Vento, dopo un paio di kilometri su una curva un ponte attraversa il fiume e sulla sinistra parte una strada sterrata.
Si segue la strada sterrata, (che dopo pochi metri riattraversa il fiume sulla sinistra) che entra nel bosco, fino alla fine della strada nei pressi di un piccolo cimitero, dove inizia il sentiero che in poco meno di un'ora porta all'attacco della ferrata.

Dalla Versilia, proseguire per Seravezza poi seguire le indicazioni per Stazzema. Poco prima di entrare nell'abitato di Stazzema nei pressi di una ampia curva si prende una strada a destra con le indicazioni per il "Rifugio Forte dei Marmi", seguire la strada fino a che non diventa sterrata e lasciare la macchina.
Da qui parte il sentiero n° 5 che va seguito brevemente fino ad incrociare il sentiero n° 6 che - dopo una lunga ma bella traversata - porta al Monte Forato.

descrizione itinerario:
L'attacco della ferrata si trova poco dopo la foce di Petrosciana, da dove si può ammirare il "panettone" del monte Procinto e il profilo del monte Nona.
Lo sviluppo della cresta è di circa 1200 metri, di cui circa 400 attrezzati. La ferrata è molto aerea ma abbastanza facile.