Giavine (Torre delle) Via Sumo

difficoltà: 6c / 6b obbl
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 850
sviluppo arrampicata (m): 90

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: mastrodavidone
ultima revisione: 21/07/10

località partenza: Ronchi (Boccioleto , VC )

bibliografia: Ossola e Valsesia - Versante Sud (2008)

note tecniche:
Alla Torre delle Giavine, monolito simbolo dell'arrampicata in Valsesia, è stata richiodata e pulita la via "Sumo" da Claudio Crotta e Marco "Marcolino" Cunaccia.

L'itinerario era stato aperto dal mitico Martino Moretti nel 1988 e, pur rimanendo uno dei più impegnativi, era ormai poco ripetuto a causa dei vecchi spit e del muschio che ormai ricopriva
buona parte del primo e del terzo tiro.

Nonostante la nuova chiodatura a fix inox 10mm, è richiesta comunque decisione e una buona padronanza del grado obbligatorio (6b/c). Le tre lunghezze che costituiscono la via sono rimaste "fedeli all'originale", 6b+, 6c e 6c, come anche le nuove protezioni in loco rispettano la posizione dei precedenti spit posizionati dagli apritori.

descrizione itinerario:
Itinerario di carattere sportivo, impegnativo, che unisce arrampicata sia tecnica che atletica. L'attacco della via si trova subito a sinistra della "Francione-Guala", sul versante est del monolito.
L1: 6b+, placca tecnica con uscita dura; L2: 6c, si attacca sulla foglia per poi proseguire diritti su placca impegnativa, non solo dal punto di vista fisico; L3: 6c, muro verticale tecnico su reglette. Si aggira verso destra un piccolo tetto. La vetta si raggiunge superando l'ultimo risalto proseguendo sulla "Via Normale", le soste sono le stesse.
Discesa con quattro doppie da 30m; dalla cengia a metà parete esiste la possibilità di effettuare l'ultima doppia con due corde da 50m.

Sia attendono commenti dopo le prime ripetizioni...